Gigi D’Alessio & Geolier duettano nel remix di Comme si fragile: audio e testo della nuova versione

0

La versione 2020 di Comme si fragile, canzone originariamente contenuta nell’album Dove mi porta il cuore (1994), Gigi D’Alessio duetta con il rapper Geolier, con il quale ha inciso anche una seconda track Comme si femmena, oltre al brano Buongiorno, che vede la collaborazione di altri artisti napoletani, incluso il figlio Luca D’Alessio, con i quali duetta in altre tracce.

Il testo e l’audio di questa bellissima ballata contenuta nell’album Buongiorno, diciannovesimo lavoro del cantautore partenopeo, anticipato da Como suena el corazón (con Clementino) e uscito il 4 settembre 2020. Al suo interno è racchiuso un inedito battezzato “Vint’anne fa (ft. Lele Blade)” e quindici tracce del vasto repertorio di Gigi, rivisitate in chiave urban con altri artisti partenopei. Gli unici “corpi estranei” del disco sono J-Ax, i Boomdabash, Shablo e il salernitano Rocco Hunt.

Anche la coinvolgente canzone in oggetto propone testo inedito scritto dal giovane astro nascente della scena, Emanuele Palumbo, meglio conosciuto come Geolier, che ha firmato una strofa che ha rimpiazzato quella della versione originale. Nel brano, si parla di una relazione d’amore che sembra aver vissuto giorni migliori, con il rotagonista vuole tuttavia far pace a tutti i costi con la sua dolce metà.

copertina album biongiorno d'alessio

Testo Comme si fragile – Gigi D’Alessio & Geolier

downloadDownload su: AmazoniTunes

Salta alla traduzione in italiano

[Geolier]
Tu guard acoppa mentre chiagne e scinne ‘e scale
N’te pozz perder, si perd a te sto male
Pe’ te so chello ca cercav sempe e nu’ truvav
Tu a me pare ca faje bene e poi faje male
Pecché pe tté n’ce sta na cosa ca nu’ desse
Nun me ric e no pecché saje bbuono nun m’arrness
Nun me daje tutt e cose, tutt e cose, saje ca muresse, nu val
Scusm si nun t’aggio maje ritt cà p’tè song ‘o mal (‘o mal, ‘o mal)

[Gigi]
Però accussì nun t’aggia perder
Si fa ‘sta vit troppo inutile
Si puru tu ci tien a vivere
Nun te fermà a parlà cu ll’uommen
Si chiamm ‘a vasce vire ‘e scenner
E a na cumpagn nun c”o dicere
Che m’agg mis pur a chiagnere
Quanno hê deciso ‘e me lassà

[Geolier]
Facimme pace, ammore scusame
Nun guard cchiù a nisciuna femmen
E nun te spoglio rint a machin
Nun t’accarezz rint o cinema
Ascimmo ‘o stesso quann è sabato
Me può vasà pure dummeneca
Però t prego mo ferniscel
Si nun t’affacce mo sagl’io

[Gigi]
Si chiamm ‘a vasce vire ‘e scenner
E a na cumpagn nun c”o dicere
Che m’agg mis pur a chiagnere
Quanno hê deciso ‘e me lassà
Facimme pace, ammore scusame
Nun guard cchiù a nisciuna femmen
E nun te spoglio rint a machin
Nun t’accarezz rint o cinema
Ascimmo ‘o stesso quann è sabato
Me può vasà pure dummeneca
Però t prego mo ferniscel
Si nun t’affacce mo sagl’io


La traduzione di Comme si fragile con Geolier

[Geolier]
Tu guardi sopra mentre piangi e scendi le scale
Non posso perderti, se perdo a te sto male
Per te io sono quello che cercavi sempre e non trovavi
Tu a me sembra che fai bene e poi fai male
Perché per te non c’è una cosa che non ho (detto?)
Non mi dici di no perché sai bene che non mi arrenderei
Non mi dati tutto, tutto, sai che morirei, non vale
Scusa se non ti ho mai detto che per te sono il male

[Gigi]
Però così non devo perderti
Questa vita diventa troppo inutile
Se anche tu ci tieni a vivere
Non fermarti a parlare con gli uomini
Se chiamo ? vedi di scendere
E non dirlo a un’amica
Che mi sono messo pure a piangere
Quando hai deciso di lasciarmi

[Geolier]
Facciamo pace, amore scusami
Non guardo più nessuna donna
E non ti spoglio in macchina
Non ti accarezzo al cinema
Usciamo lo stesso quando è sabato
Mi puoi baciare anche domenica
Ma per favore, smettila
Se non ti affacci ora sai che io

[Gigi]
Se chiamo ? vedi di scendere
E non dirlo a un’amica
Che mi sono messo pure a piangere
Quando hai deciso di lasciarmi
Facciamo pace, amore scusami
Non guardo più nessuna donna
E non ti spoglio in macchina
Non ti accarezzo al cinema
Usciamo lo stesso quando è sabato
Mi puoi baciare anche domenica
Ma per favore, smettila
Se non ti affacci ora sai che io

Vai al testo

Audio