Camelot, Leon Faun: audio e testo della nuova canzone

0

Leon Faun torna con Camelot, nuovo singolo pubblicato il 16 giugno 2021 per Thaurus / Universal Musica Italia, che anticipa l’album d’esordio del giovanissimo artista romano, out il successivo 25 giugno. Il testo e l’audio dell’interessante brano.

Il rapper classe 2001, Leon de la Vallée, meglio conosciuto come Leon Faun, è pronto a lanciare il suo primo progetto discografico battezzato C’Era una Volta, anticipato da questa coinvolgente canzone prodotta dal fidato duffy con la collaborazione di Eiemgei.

Nel 2020 il rapper ha reso disponibili diverse canzoni, nello specifico Gaia, La follia non ha età, Occhi Lucidi, brani che hanno avuto ottimi riscontri, che non è tuttavia chiaro se faranno parte della tracklist del debut album, già in pre-order nei formati CD e vinile. Oh Cacchio, pubblicato a fine novembre del 2019, resta tuttavia suo il più grande successo, che vanta quasi 17 milioni di ascolti su Spotify e oltre dieci milioni di views del video ufficiale.

Camelot è un brano in pieno stile Leon Faun, nel quale non mancano quei riferimenti fantasy che sono un po’ il suo marchio di fabbrica.

Ma le buone notizie per i suoi fan non finiscono qui, perché il giovanissimo artista è pronto anche a debuttare come attore, realizzando quindi un suo sogno. Lo vedremo all’opera in “La terra dei figli” (qui il trailer), film di genere drammatico diretto da Claudio Cupellini e realizzato prima che scoppiasse la pandemia, che ha consentito a Leon di lavorare al fianco di attori come Valerio Mastandrea, Valeria Golino, Maria Roveran, Paolo Pierobon e Fabrizio Ferracane.

copertina brano Camelot by leon faun

Testo Camelot di Leon Faun

Amazon – Ascolta su: Apple Music

[Intro]
Ho come un’onda che rimbomba

[Rit.]
Ho come un’onda che ritorna
Rimarrà un’ombra ed è la mia
Ho come un’onda che rimbomba
Mia cara noia torna viva
Portati dietro anche quell’onda che ritorna
Rimarrà un’ombra ed è la mia
Ho come un’onda che rimbomba
Mia cara noia torna viva

Portati dietro anche quell’onda
Che ritorna
Che mi porterà lontano
Che mi allungherà la mano
Che mi indicherà la strada
Oddio, quell’onda che mi porta
Dei ricordi come dono
Mi ricorda dove sono
E tiene i miei fantasmi a bada
Oddio, quell’aria di casa
Ormai era come l’oro
Che mi condurrà ad un suono
Quando sguaineró la spada
Oddio, quell’arma mi salva
Quando qua si bacia il suolo
Quando nuoto nel mar vuoto
E tornerò con la mia armata

Giuro ritornerò da Camelot
Come vittima di un angelo
Se mi illumino mi inalbero
Così duplico il mio battito
Io tornerò da Camelot
Più luci nel mio animo
Come un altro bimbo magico
Come un altro psicopatico

[Rit.]
Ho come un’onda che ritorna
Rimarrà un’ombra ed è la mia
Ho come un’onda che rimbomba
Mia cara noia torna viva
Portati dietro anche quell’onda che ritorna
Rimarrà un’ombra ed è la mia
Ho come un’onda che rimbomba
Mia cara noia torna viva
Portati dietro anche-

[Outro: producer tag]
Duffy okay okay

Autori: Alessio Marullo, Giorgio Arcella, Leon Faun.

Ascolta su: