Rocco Hunt a Sanremo 2016 con Wake Up: testo + video ufficiale e esibizione

0

Wake Up è una canzone interpretata e scritta e Rocco Pagliarulo in arte Rocco Hunt, con la collaborazione di Vincenzo Catanzaro e Simone Benussi, che ascolteremo stasera a Sanremo 2016, ovvero nella prima delle quattro serate del Festival. Il brano sarà ovviamente incluso nella tracklist di SignorHunt Wake Up Edition, che verrà pubblicato il prossimo 4 marzo. Nella riedizione, o se preferite, versione speciale del suo ultimo lavoro SignorHunt, vi saranno i pezzi contenuti nell’ultima fatica discografica e qualche novità, racchiusi in due CD. Il progetto è anche disponibile insieme ad una maglietta. Il doppio CD, è già in pre-order su Amazon (qui con la T-Shirt).

Il rapper è pronto a sbalordire tutti con questa canzone, inclusa anche in Sanremo 2016, doppio CD al cui interno saranno anche presenti nove cover. Nella compilation in uscita il 12 febbraio, non è tuttavia inclusa quella di Tu vuo’ fa l’americano, famosissimo pezzo di Renato Carosone, che il giovane salernitano reinterpreterà nella serata sanremese dedicata alle cover.

Il trionfo di Hunt a Sanremo Giovani 2014

Il rapper ha un solo precedente al Festival: nel 2014 gareggia nella categoria Giovani sulle note di Nu juorno buono, prima canzone rap a vincere a Sanremo nella storia delle Nuove Proposte. Il brano riscontrò grandissimo successo e venne rilasciato come primo singolo estratto dal secondo album in studio ‘A verità, uscito il 25 marzo 2014 debuttando direttamente al primo posto nella classifica relativa ai dischi più venduti in Italia. In poco più di due settimane, l’opera fu certificata Oro dalla FIMI. Con quel progetto, Rocco fu premiato in piazza Amendola a Salerno, dal sindaco Vincenzo De Luca, a nome di tutti i cittadini. Per la cronaca, visto il successo del progetto, Hunt rilasciò il 4 novembre ‘A verità 2.0, il cui miglior piazzamento è stato il quinto posto.

A pochi mesi di distanza dall’ultima fatica discografica SignorHunt, che ha debuttato in seconda piazza, il rapper è davvero pronto a stupire nuovamente la grandissima platea, davanti alla quale si esibirà dal vivo sulle note di questa canzone.

In attesa di gustarci la sua performance (quando il video sarà disponibile inseriremo il link alla visione), appena dopo la copertina del singolo, trovate le parole che lo compongono.

rocco-hunt-wake-up-cover

Aggiornamento: è online il divertente e allegro video ufficiale che accompagna il pezzo di Rocco Hunt interpretato alla kermesse. Per gustarvi il filmato cliccate sull’immagine.

wake-up-video-ufficiale-rocco-hunt

Wake Up testo – Rocco Hunt (Digital Download)

di R. Pagliarulo – S. Benussi – V. Catanzaro
Ed. Warner Chappell Music Italiana/Spiraglio di Periferia/Blow Up Now di A. Migliore/Sony/ATV Music Publishing (Italy)/Eclectic Music Group/Music Union – Milano – Salerno – Milano

In questi giorni ero un po’ triste, ed ho fumato un po’ di più.
Mi sono fatto due risate con la politica in Tivvù.
Cant’ nsiem’ a nuje… wake up guagliù
Zumbe nsiem’ a nuje… wake up guagliù.
Questa generazione non vi crede,
Perché un futuro vero non si vede.
Lo stato non ci sente, specialmente a noi del Sud.
Un lavoro manca sempre, per fortuna abbiamo il groove.
E anche se sto palazzo mo’ cade a pezzi a’ signor’ vo’ semp’ ‘e sold,
E preghiamo ogni giorno sperando ca’ nun se esaurisce a pension’ do’ nonn’.
Ogni giorno che abbiam perso forse non ritornerà,
Ma in mezzo a tutto sto bordello sento un pezzo che mi fa’…
Cant’ nsiem’ a nuje… wake up guagliù
Zumbe nsiem’ a nuje… wake up guagliù.
Questa generazione ha ancora sete, nonostante voi che c’illudete.
Wake up guagliù, scetateve che l’aria è doce.
Wake up guagliù, stu stato a nuje cia mise ncroce.
Ed alzasse la mano chi non ha futuro
Chi lavora sempre ma non sta sicuro.
Wake up guagliù
Wake up guagliù
Voi parlate di futuro e intanto cade un’autostrada.
E nei programmi il pomeriggio imbambolate quest’Italia.
Cant’ nsiem’ a nuje… wake up guagliù
Zumbe nsiem’ a nuje… wake up guagliù.
Fin quando avremo voce canteremo,
Chi lo fa in stanzetta e chi lo fa a Sanremo.
Lo stipendio non arriva, tutti i mesi fa’ ritardo.
Noi con la partita Iva, moriremo qua aspettando.
E anche se sto paese mo cade a pezzi, o’ guvern’ vo’ semp’ e sold’
E preghiamo ogni giorno sperando che per lavorare non amma ji o’ Nord.
Wake up guagliù, scetateve che l’aria è doce.
Wake up guagliù, stu stato a nuje cia mise ncroce.
Ed alzasse la mano chi non ha futuro
Chi lavora sempre ma non sta sicuro.
Wake up guagliù, tutto il tempo che è passato non ritornerà più
Wake up guagliù, se per caso mi addormento allora scitem’ tu’.
Wake up guagliù
Wake up guagliù
Un giorno saremo felici, quel giorno io spero che non sia lontano,
Non dimentico mai le radici, perché in questa terra c’è scritto chi siamo.
E che futuro avremo noi, cresciuti senza direzione,
Tutti dietro le tastiere, e mo’ chi a fa’ a rivoluzione.
Wake up guagliù, scetateve che l’aria è doce.
Wake up guagliù, stu stato a nuje cia mise ncroce.
Ed alzasse la mano chi non ha futuro
Chi lavora sempre ma non sta sicuro.
Wake up guagliù, tutto il tempo che è passato non ritornerà più
Wake up guagliù, se per caso mi addormento allora scitem’ tu’
Wake up guagliù
Wake up guagliù
Sveglia