Rocco Hunt – Maledetto Sud feat. Clementino: audio, testo e traduzione della nuova canzone

0

Maledetto Sud feat. Clementino, è la quarta traccia dell’album Libertà del rapper Rocco Hunt, uscito il 30 agosto 2019.

Leggi il testo e ascolta questo bel brano, scritto dagli interpreti e prodotto da Stefano Tognini, in arte Zef, dedicato appunto al sud, martoriata terra che ha tante bellezze e purtroppo anche svariate problematiche che un po’ tutti conosciamo.

copertina album libertà

Rocco Hunt – Maledetto Sud testo e traduzione

downloadDownload su: AmazoniTunes

[Clementino]
‘O core ‘e sti guagliun
Ca fa cchiù doce ‘o sang’ amar’
Chi ver ‘a luce miezz ‘o buio
Quann s’appicc ‘o fuoco amar’

Il cuore di questi ragazzi
Che rende più dolce il sangue amaro
Chi vede la luce in mezzo al buio
Quando si accende il fuoco al mare

[Clementino]
Dicn ca nuje avvimm’a sta ‘o posto nuostr
Dicn che sta terra ancor n’è appost
Vir ca ti combatto tutt’e juorn sta forza
Pigliat’a speranza sotto ‘o cielo che è rimasto
Chi cu ‘na rapina è cagnato
Chi sta ‘ra matina ‘ncaz*ato
Sta chi nun se ‘mporta chiù dell’atr
C’allongn na man e se piglian’ l’aria
E maledetto sud tu ca nun c’hai perdunat’
Je ancora facc’o bravo aropp’ tutt’ sti nuttat’
E nu guagliune vol ‘ngopp ‘o tiemp, è maturat’
E sent’ancora suon’ solo vient e cannonat’
Arap l’uocchi e vec na città chiù martoriat’
Pecchè sta razza umana è pazza ‘o frate e s’ha scurdat’
‘E sta felicità, na mazz’a man’ scamazzat’
Vot’ p’l’aria tutt’cos e adda passà a nuttata

Dicono che noi dobbiamo stare al nostro posto
dicono che questa terra non è ancora apposto
Vedi che combatto tutti i giorni, questa forza
Presa dalla speranza sotto il cielo che è rimasto
Chi dopo una rapina è cambiato
Chi si sveglia già inca**ato la mattina
Non gli importa più degli altri
Che allungano una mano e si prendono l’aria
E maledetto sud che non ci hai perdonati
Io mi comporto ancora bene dopo tutte queste notti
E un ragazzo con il passare del tempo è maturato
Anche se sente ancora solo vento e spari
Apre gli occhi e vede una città sempre più martoriata
Perché questa razza umana è pazza, oh fratello, e si è scordata
Della felicita, ha una mazza in mano
E lancia in aria tutte le cose perché in qualche modo deve passare la nottata.

[R. H., Clementino]
Puortam’addò te
Arò nun pens’ quann’ stong male
Arò na porta nun se chiure maje
E chesta è a terra ca nun c’a fa cchiù
E chesta è a terra, maledetto sud
E nuje ca stamm’ chin ‘e stu veleno
Tutti nascosti per gli spari in aria
Chesta è a terra ca nun c’a fa cchiù
E chesta è a terra, maledetto sud

Portami da te
Dove non penso a niente quando sto male
Dove una porta non si chiude mai
E questa è la terra che non ce la fa più
E questa è la terra, maledetto sud
E noi che stiamo pieni di questo veleno
Tutti nascosti per gli spari in aria
Questa è la terra che non ce la fa più
E questa è la terra, maledetto sud

[Clementino]
‘O core ‘e sti guagliun
Ca fa cchiù doce ‘o sang’ amar’
Chi ver ‘a luce miezz ‘o buio
Quann s’appicc ‘o fuoco amar’

Il cuore di questi ragazzi
Che rende più dolce il sangue amaro
Chi vede la luce in mezzo al buio
Quando si accende il fuoco amaro

[R. H.]
‘O ssaje teng paura ‘e chi s’arrobb’a vita e ‘a venne
E ‘e chi me rice è tutt’appost ma n’è appost niente
Teng paura, e sta paura è figlia r’a tristezz’
Sij me ricisse ca ce tieni forse un ce creress’
Sud, salva sti guagliun
Trovace na cur
Ramm’a soluzione pa’ sciarì ‘ndo buio
Fuje, nun pensà a nisciun’
Si ‘o vói sape’ sta lun’ è sul’fumo e niente cchiù
Sud ca m’scarf’ a notte, quann’o core sbatte e me fa arricurdà
Sud ca regala a voglia a chi già ha perso l’anima e nun po’ vulà
Cont’ chell ca sij (cont’ chell ca sij)
E sto loc’ n’ha poco (e sto loco n’ha poco)
Tu me ‘mpar’a murì (tu me mpar’a murì)
E a turnà n’ata vota (e a turnà n’ata vota) Ngopp ‘a strad’ra mij

Lo sai, ho paura di chi ruba la vita e la vende
Di chi mi dice “è tutto a posto” ma non è a posto niente
Ho paura e questa paura è figlia della tristezza
Se mi dicessi che ci tieni forse non ci crederei
Sud, salva questi ragazzi
Trovaci una cura
Dammi la soluzione per schiarire il buio
Scappa, non pensare a nessuno
Se lo vuoi sapere questa luna è solo fumo e niente più
Sud che mi scaldi di notte, quando il cuore batte e mi fa ricordare
Sud che regala la voglia a chi ha già perso l’anima e non può volare
Conta ciò che sei
E questo posto ne ha poco
Tu mi insegni a morire
E tornare un’altra volta sulla mia strada

[R. H., Clementino]
Puortam’addò te
Arò nun pens’ quann’ stong male
Arò na porta nun se chiure maje
E chesta è a terra ca nun c’a fa cchiù
E chesta è a terra, maledetto sud
E nuje ca stamm’chien ‘e stu veleno
Tutti nascosti per gli spari in aria
Chesta è a terra ca nun c’a fa cchiù
E chesta è a terra, maledetto sud

Portami da te
Dove non penso a niente quando sto male
Dove una porta non si chiude mai
E questa è la terra che non ce la fa più
E questa è la terra, maledetto sud
E noi che stiamo pieni di questo veleno
Tutti nascosti per gli spari in aria
Questa è la terra che non ce la fa più
E questa è la terra, maledetto sud

[Clementino]
‘O core ‘e sti guagliun
Ca fa cchiù doce ‘o sang’ amar’
Chi ver ‘a luce miezz ‘o buio
Quann s’appicc ‘o fuoco amar’

Il cuore di questi ragazzi
Che rende più dolce il sangue amaro
Chi vede la luce in mezzo al buio
Quando si accende il fuoco amaro

[Clementino, R. H.]
P’a via nun ce stann’ lampiun’
Cammino sul’ ind’o scur’
O fumm’ nasconn’ sta lun’
M’ perd rint’a sti riun’
P’a via nun ce stann’ lampiun’
Cammino sul’ ind’o scur’
O fumm’ nasconn’ sta lun’
M’ perd rint’a sti riun’

Per la strada non ci sono lampioni
Cammino solo nel buio
Il fumo nasconde questa luna
Mi perdo dentro questi rioni
Per la strada non ci sono lampioni
Cammino solo nel buio
Il fumo nasconde questa luna
Mi perdo dentro questi rioni

[R. H., Clementino]
Puortam’ addò te
Arò nun pens’ quann’ stong male
Arò na porta nun se chiure maje
E chesta è a terra ca nun c’a fa cchiù
E chesta è a terra, maledetto sud
E nuje ca stamm’ chien ‘e stu veleno
Tutti nascosti per gli spari in aria
Chesta è a terra ca nun c’a fa cchiù
E chesta è a terra, maledetto sud

Portami da te
Dove non penso a niente quando sto male
Dove una porta non si chiude mai
E questa è la terra che non ce la fa più
E questa è la terra, maledetto sud
E noi che stiamo pieni di questo veleno
Tutti nascosti per gli spari in aria
Questa è la terra che non ce la fa più
E questa è la terra, maledetto sud


Ascolta su: