Tommaso Paradiso – Ma lo vuoi capire?: il testo del nuovo singolo

0

Il testo di Ma lo vuoi capire?, singolo di Tommaso Paradiso disponibile ovunque, anche on air, da venerdì 17 aprile 2020 per Island Records / Universal Music Italia.

Dopo i grandissimi successi di I nostri anni e Non avere paura e il recente fortunato duetto con Elisa sulle note del singolo benefico Andrà Tutto Bene, l’ormai ex frontman dei Thegiornalisti torna alla ribalta con questa meravigliosa canzone (ascolta), scritta di suo pugno e composta e prodotta da Dario Faini, meglio conosciuto come Dardust. Ne vien fuori una track veramente molto bella ed emozionante ma d’altronde si sa: Paradiso è un vero fuoriclasse che difficilmente sbaglia un colpo e finora, nella sua ancor breve carriera solista, ha collezionato solo ed esclusivamente meritati successi.

Per quel che concerne il significato del terzo singolo solista di questo grande cantautore capitolino classe 1983, ascoltando il brano si capisce subito che qui l’artista canta di sentire la mancanza della persona di cui è follemente innamorato, motivo per il quale è molto triste e nonostante cerchi di farsi forza e trovare motivazioni per affrontare le giornate, si rende conto che è impresa ardua, perché senza questa persona la sua vita è senza senso. Solo lei riuscirebbe a colmare gli immensi vuoti che gli ha lasciato.

tommaso paradiso ma lo vuoi capire testo

Ma lo vuoi capire Tommaso Paradiso testo

downloadDownload su: AmazoniTunes

[Intro]
Oh-ohoh-ohoh-ohoh

[1a Strofa]
Mi diverto
Solitamente dopo le 18
La mattina invece, beh
La mattina è quello che è
Sono a letto
Che cerco il pensiero giusto
Per mettermi le scarpe
E muovermi in un mondo
Cos’è… che hai?
Perché scappi via così in fretta?

[Rit.]
Oh… ma lo vuoi capire?
Che senza di te pure il vino buono sa di aranciata
E che la notte non sa di niente, non prende gusto
Neanche il suono del piano, il rumore dei pini, l’odore del sole
Oh… ma lo vuoi capire? Sì o no?
Che senza di te trascino male anche la spesa
Che la marcia non entra, la chiave non gira, che questa sera
È solo un’altra sera che piove, che piove, che piove
Un’altra sera che piove, che piove, che piove
O no?

[2a Strofa]
Sono incerto
Non so se sia il tramonto
Scendere le scale o… rimanere sdraiati in salotto
Cos’è… che hai?
Perché non mi guardi neanche?

[Rit.]
Oh… ma lo vuoi capire?
Che senza di te pure il vino buono sa di aranciata
E che la notte non sa di niente, non prende gusto
Neanche il suono del piano, il rumore dei pini, l’odore del sole
Oh… ma lo vuoi capire? Sì o no?
Che senza di te trascino male anche la spesa
Che la la marcia non entra, la chiave non gira, che questa sera
È solo un’altra sera che piove, che piove, che piove
Un’altra sera che piove, che piove, che piove

[Ponte]
(Oh-ohoh-ohoh-ohoh)
E se torni ci guardiamo pure un film
(Oh-ohoh-ohoh-ohoh)
Di quelli che fanno piangere
(Oh-ohoh-ohoh-ohoh)
E se ti va poi ci spariamo pure un drink

[Rit.]
Oh… ma lo vuoi capire?
Che senza di te pure il vino buono sa di aranciata
E che la notte non sa di niente, non prende gusto
Neanche il suono del piano, il rumore dei pini, l’odore del sole
Oh… ma lo vuoi capire? Sì o no?
Che senza di te trascino male anche la spesa
Che la la marcia non entra, la chiave non gira, che questa sera
È solo un’altra sera che piove, che piove, che piove
Un’altra sera che piove, che piove, che piove
O no?


Ascolta su: