Ascolta la simpaticissima 7080902000 di Max Pezzali e J-AX (testo)

0

7080902000 (vale a dire 70, 80, 90, 2000) è una simpaticissima canzone frutto della collaborazione tra Max Pezzali e il rapper J-AX, tratta dall’album Qualcosa di Nuovo, atteso quinto progetto di inediti del cantautore, nel quale è stata inserita come terza traccia.

Ascolta e leggi il testo di questo brano pieno di ricordi, scritto a quattro mani dagli interpreti e prodotto da Claudio Cecchetto, Pier Paolo Peroni e Boss Doms.

In 7080902000, questi due grandi artisti ricordano e raccontano infatti esperienze e storie appartenenti al passato, collegandole con il presente, il tutto naturalmente con una giusta dose di ironia e genialità, caratteristiche che di certo non gli mancano.

Ricordo che nel ventesimo album in studio del cantautore pavese, il decimo solista e il quinto di inediti, anticipato da Welcome to Miami (South Beach), In Questa Città, Siamo quel che siamo, Sembro Matto e dalla title track Qualcosa di Nuovo, sono presenti un totale di dodici imperdibili inediti, finalmente ascoltabili dal 30 ottobre, giorno in cui il disco ha visto la luce.

copertina album qualcosa di nuovo max pezzali

Testo 7080902000 di Max Pezzali con J-AX

downloadDownload su: Amazon – Ascolta su: Apple Music

[1a Strofa]
Usciti vivi solo per puro caso da un mondo pericoloso ma fighissimo
Giocando con gli amici del condominio in cortile noi ci facevamo malissimo
Ginocchia e gomiti sbucciati dalla bici, scivolati sull’asfalto durissimo
L’ora di cena urlata dalle finestre, tutte le mamma che gridavan fortissimo (“È pronto!”)
Domenica mattina gita in collina, un viaggio che sembrava sempre lunghissimo
Senza cinture, senza airbag, pronti a vomitare tra i tornati e le curve a gomito
I genitori che fumavano con i finestrini semichiusi perché dicevano
Di stare attenti a non prenderci un colpo d’aria che ci ammalavamo tantissimo

[Rit.: Insieme]
70, 80, 90, 2000
Tutto ritorna è una ruota che gira
Il viaggio è lungo e sbagliando si impara
Che anche imparando poi si sbaglia ancora

[2a Strofa]
In moto la miscela al 4% buttava fuori un fumo grigio densissimo
In giro senza casco come dei deficienti perché allora era legalissimo
L’idolo della compagnia era quello che impennava meglio e che frenava per ultimo
Che se ci penso adesso non mi capacito di quanto possa esser stato stupido
Mi viene da pensare, “con questi standard, se siamo sopravvissuti è un miracolo”
Meglio che non lo dica in giro sennò stavolta va a finire che poi mi bannano

[Rit.: Insieme]
70, 80, 90, 2000
Tutto ritorna è una ruota che gira
Il viaggio è lungo e sbagliando si impara
Che anche imparando poi si sbaglia ancora
70, 80, 90, 2000
Ninja invincibili, cintura nera
Di rimonte epiche e danni evitati
Di finali giusti da inizi sbagliati
70, 80, 90, 2000

[3a Strofa: J-Ax]
Io, ho fatto il judo con Steven Seagal
Giocato a pallavolo con Shiro e Mila
Alle medie mi ero innamorato in prima
Pensavo di essere Mirko e lei Licia
Ma poi si è messa con uno con la Vespa
Più che la principessa, era la regina Himika
Sono diventato Jeeg Robot d’acciaio come
La mia saltafoss o le tette di Samantha Fox
Tutta natura, dal parrucchiere
Coi fumetti porno mi sono fatto la cultura
Respiravo fumo al bar giocando ai videogames
Era una giungla, noi eravamo Pigmei
Compravo sigarette e vino per i miei
Mi davan il resto in caramelle all’orzo way
Il principe a Riccione come Willy a Bel-Air
In pensione, mica in hotel
A bere B-52 ci voleva l’esorcista
Perché vomitavo come Linda Blair
Io Uomo Tigre, tu leone da tastiera
Spendo tutti i soldi come Johnson Righeira
Adesso basta con le citazioni, giuro
Faccio sku-sku e ritorno al futuro