Ernia – Superclassico è la sua hit: video ufficiale, testo e significato

0

Il significato, il video ufficiale, il testo e l’audio di Superclassico, singolo di successo del rapper milanese Matteo Professione, alias Ernia, estratto dal terzo album in studio Gemelli, pubblicato il 19 giugno 2020 su Island Records.

Scritta dall’interprete e prodotta da Marz & Zef, la contagiosa canzone, ormai divenuta una delle hit dell’estate 2020, racconta la nascita, l’evoluzione e la conclusione di una storia d’amore tra un uomo e una donna, una relazione molto bella e coinvolgente che, a causa della forte gelosia del protagonista, è giunta al capolinea. Ernia canta le tre fasi con tre differenti strofe e ritornelli.

Il significato di Superclassico

Nel brano si parla di quando ci si incontra, ci si innamora e dopo un po’ iniziano i primi problemi che portano alla conclusione di un rapporto, che resterà comunque indelebile per i protagonisti.

Il rapper ha scelto di utilizzare la metafora calcistica Superclassico, per indicare la tensione che c’è nella coppia, come quella che c’è tra due tifoserie e tra le due squadre rivali prima di un match stracittadino, che viene più comunemente definito derby. Matteo fa chiaramente riferimento al Superclásico argentino, quello di Buenos Aires tra Boca Juniors e River Plate, uno tra i derby più sentiti e accesi al mondo.

Superclassico Video Ufficiale

Il video che accompagna il brano più pop in carriera di questo artista, è stato diretto da Gianluigi Carella ed è online dal 22 giugno. Il filmato è ispirato al film Legend, pellicola del 2015 scritta e diretta da Brian Helgeland, che vede protagonista Tom Hardy nel doppio ruolo dei gemelli Kray, capi di un’organizzazione criminale britannica nell’East End di Londra negli Anni ’50 e ’60. Fedelmente al film, che tra l’altro si la ricollega anche al disco, vediamo quindi la doppia personalità del rapper: la parte maggiormente decisa e impulsiva (che si intuisce quando l’artista indossa occhiali, giacca e cravatta) e quella più razionale e insicura.

Superclassico testo

downloadDownload su: AmazoniTunes

(1a Strofa)
Ora che fai?
Davvero non ti han detto che non sono il tipo
Da guardare a una festa, un pessimo partito?
Son certo che nessuno te l’ha suggerito
In fondo pure tua sorella ha detto: “Lascia stare
Che con quelli così, si sa che ci si va a inguaiare”
Ma poi mi hai scritto in poco tempo e forse io mi sento
Che forse un po’ ti penso, Dio, che fastidio

(Ritornello 1)
Però mi si ferma il battito
Quando ti incontro per strada sembra un derby di coppa
Noi siamo Superclassico
E riempirei di mazzate quel tuo vecchio ragazzo
Che è un coglione galattico
E c’è una parte di te che è una parte di me
Che non andrà via in un attimo
Forse dovrei essere elastico, un po’ elastico, baby

(2a Strofa)
Ora che fai?
Mi hai fregato così non si era mai sentito
Io dentro la mia testa non ti ho mai invitata
Vorrei scappare che sei bella incasinata
Ma poi ti metti sopra me e mi metti giù di forza
Sembra che balli ad occhi chiusi, sì, sotto alla pioggia
Poi stai zitta improvvisamente, ti chiedo: “Che ti prende?”
Tu mi rispondi: “Niente”, Dio, che fastidio

(Ritornello 2)
Però mi si ferma il battito
Quando ti incontro per strada sembra un derby di coppa
Noi siamo Superclassico
E riempirei di mazzate quel tipo che ci prova
Che è un coglione galattico
E c’è una parte di te che è una parte di me
Che non andrà via in un attimo
Forse dovrei essere elastico, un po’ elastico, baby

(3a Strofa)
Ti annoierai
Un giorno proprio quando meno te lo aspetti
Come se togliessi la maschera e tu t’accorgessi
Che a stare vicino vediamo meglio i difetti
E mi dimenticherò e tu ti dimenticherai
Come se tutto tra noi non fosse successo mai
Poi ci penseremo ogni tanto, io insieme ad un’altra
Tu insieme ad un altro, Dio, che fastidio

(Ritornello 3)
Però mi si ferma il battito
Quando ti incontro per strada sembra un derby di coppa
Noi siamo Superclassico
E riempirei di mazzate quel tuo nuovo ragazzo
Che è un coglione galattico
E c’è una parte di te che è una parte di me
Che non andrà via in un attimo
Forse dovrei essere elastico, un po’ elastico, baby


Ascolta su: