MV Killa – STARS: ascolta e leggi il testo della canzone

0

Ascolta e leggi il testo e la traduzione in italiano di Stars, singolo del rapper napoletano MV Killa, scritto con la collaborazione di Yung Snapp, che ha anche curato la produzione.

Dal 12 novembre 2020 è disponibile su Island Records questa bella e coinvolgente canzone del rapper classe 1995, Marcello Valerio, alias MV Killa, la cui base è stata messa su dal napoletano Antonio Lago, meglio conosciuto come Yung Snapp. Nel malinconico ma gradevole brano, il protagonista ripensa alla persona che ama ma con la quale non sta più insieme.

I bei momenti trascorsi con l’ex dolce metà, della quale, pervaso dalla tristezza, il protagonista sente una forte mancanza, sono purtroppo per lui solo un ricordo, immortalato anche in delle foto che rivedere fa ormai soltanto male…

copertina brano stars

Testo STARS – MV Killa

downloadDownload su: Amazon – Ascolta su: Apple Music

Comm staij?

Ah
Green Park, Meifer, sooo’
Aro’ m trov nun o sacc manc ij, oh no, no
Famm vivr pecche’ so liber
Famm chiagnr (tu) famm ridr
Si t guard nda l’uocchi tu crirm
Si t ric ca nient è impossibil
Ij e te nmiezz a gent invisibil, eh
Restamm in bilic nuij, oooh
N’attim primm ra tempest (ohohoh)
Tras na luc nda finestr

E sto guardann tutt e fot insiem e mo cu me tu nun c staij
Quann t purtav a cas e ser a strad nun fernev maij
Mo nun sent chiu nient
Nun m chiamm e fors è meglij accussì
Simm povr e stell, simm a sacr ndo desert

“Comm staij”, nun mo chier mai nisciun e tu
Stai mal, nun sacc chier scus
E fors na cas ngopp o mar
M luvass tutt e pensier acap e m vniss a cerca’ tu
O fridd e l’invern
A pac e po a guerr
A nott n’serv a nient si nun vir e stell, oooh

N’attim primm ra tempest (ohohoh)
Tras na luc nda finestr

E sto guardann tutt e fot insiem e mo cu me tu nun c staij
Quann t purtav a cas e ser a strad nun fernev maij
Mo nun sent chiu nient
Nun m chiamm e fors è meglij accussì
Simm povr e stell, simm a sacr ndo desert


STARS MV Killa – Traduzione in italiano

Come stai?

Ah
Green Park, Meifer, sono
Dove mi trovo non lo so nemmeno io, oh no, no
Fammi vivere perché sono libero
Fammi piangere (tu) fammi ridere
Se ti guardo negli occhi tu credimi
Se ti dico che nulla è impossibile
Io e te invisibili in mezzo alla gente
Noi restiamo in bilico
Un attimo prima della tempesta
Entra una luce dalla finestra

E sto guardando tutte le foto fatte insieme e ora tu con me non ci stai
Quando la sera ti portavo a casa la strada non finiva mai
Adesso non provo più niente
Non mi chiami e forse è meglio così
Siamo polvere di stelle, siamo la sabbia nel deserto

“Come stai”, non può chiedermelo nessuno
Stai male, non so chiedere scusa
E forse una casa sul mare
Mi toglierebbe tutti i pensieri che ho in testa e tu mi verresti a cercare
Il freddo e l’inverno
La pace e poi la guerra
La notte non serve a niente se non vedi le stelle

Un attimo prima della tempesta
Entra una luce dalla finestra

E sto guardando tutte le foto fatte insieme e ora tu con me non ci stai
Quando la sera ti portavo a casa la strada non finiva mai
Adesso non provo più niente
Non mi chiami e forse è meglio così
Siamo polvere di stelle, siamo la sabbia nel deserto