Ketama126 – Love Bandana feat. Tedua: audio e testo della nuova canzone

0

Love Bandana feat. Tedua è terza traccia dell’album Kety del laziale Ketama126, pubblicato il 18 ottobre 2019. Leggi il testo e ascolta questo pezzo, scritto dagli interpreti e prodotto dal milanese Christian Mazzocchi, in arte Chris Nolan.

La canzone è tra le più gettonate del progetto, anche perché impreziosita dalla voce del rapper genovese Mario Molinari, aka Tedua.

copertina album kety

Ketama126 – Love Bandana testo

downloadDownload su: AmazoniTunes

Ah, ehi
Ah
Ehi (ehi, ah)
(Kety) ehi (brr), ah

Ho la droga che ti ammazza (bang)
Occhio alla Polizia italiana (tu, tu, tu)
Bèbbo mi dice di farla (oh, oh)
Se vuoi fattura, chiedi a mamma
Ok, ok (yah)
È vero, penso sempre ai ca**i miei
Ok, ok (yah)
Il mio tatuaggio è 126 (gang gang gang)

Potevo essere un tossico morto
Invece sono un tossico ricco
A 40 anni squaglio il disco d’oro
Ma non è mica detto che ci arrivo
Tu mi dici: “Accanna a stare in strada” (stare in strada)
Io t’ho detto: “Accanna co’ ‘sta lagna” (co’ ‘sta lagna)
Bèbbo mi dice di farla (dice di farla)
Accendo un missile siamo la NASA
Quanta merda ho visto che non scorderò più
Quanti amici ho perso che non rivedrò più
Ogni giorno il cielo è sempre un po’ meno blu
Ogni notte per dormire serve di più

Il mio amico ha rischiato ma adesso mangia
Gli attrezzi del mestiere, buste in plastica e bilancia
Ho una madonna che piange sulla mia pancia
Che ne ha viste troppe, non vuole che lo rifaccia (gang)

Vogliamo amore, perché amore non c’è
Love gang gang gang
Abbiamo droga, perché amore non c’è
Brrr

Ho la droga che ti ammazza (bang)
Occhio alla Polizia italiana (tu, tu, tu)
Bèbbo mi dice di farla (oh)
Se vuoi fattura, chiedi a mamma
Ho la droga che ti ammazza (brrr)
Occhio alla Polizia italiana (yah)
Bèbbo mi dice di farla (eh)
Se vuoi fattura, chiedi a mamma

[Tedua]
Sporchi ricordi sporcano l’iride, sulla scena del crimine
Un quadro di Giotto, il disagio del G8, non può descrivere
Oh mettimi una cimice nell’ombelico come Neo
Spero sia Dio che creda in noi e non che a lui ci creda io
Uh Ryan fot*imi, bambina non è mai tardi
Occhio a quei ciottoli, erezione da eruzione come vulcani
Ore, con in testa il suo nome
Mi augura la morte, poi vuol fare l’amore
In strada, indaga, il GIP e la madama
Qui Ketama, e Tedua, criniera da savana
Nello schermo della tv, pippo strisce delle tigri
Sei stato avvisato fra, uomo mezzo salvato
A-mmo-niti
Tu e il tuo crew, siete puah
Vi facciamo a pois
Belzebù, nel girone con Caronte, salta su
Questo groove, il timone messo a prua
Love Bandana, non la gang tua

Ho la droga che ti ammazza (bang)
Occhio alla Polizia italiana (tu, tu, tu)
Bèbbo mi dice di farla (oh)
Se vuoi fattura, chiedi a mamma
Ok, ok (yah)
È vero, penso solo ai cazzi miei
Ok, ok (yah)
Il mio tatuaggio è 126 (gang gang gang)


Ascolta su: