J-Ax – Siamesi feat. Paola Turci: audio e testo del nuovo brano contro il razzismo e Salvini

0


Siamesi, settima traccia dell’album ReAle, è palesemente un brano contro il razzismo, con frecciatine rivolte inconfutabilmente al Matteo Salvini, ex Ministro dell’Interno nel cosiddetto governo giallo-verde caduto la scorsa estate proprio per volontà sua.

Il testo e l’audio di questo significativo pezzo, scritto dal rapper con la collaborazione di Daniele Del Pace e prodotto da Riccardo Garifo, in arte Roofio.

Come detto, qui Alessandro si scaglia contro il leader della Lega, contro colui il quale prima odiava il sud, mentre adesso bersaglia gli africani che sbarcano in Italia o a causa delle guerre o per provare a costruirsi una vita più normale, mentre la cantautrice romana intona che siamo tutti uguali, un po’ come i gemelli Siamesi.

Link Sponsorizzati

Con Paola abbiamo fatto una canzone nel disco “Domani Smetto” che nel tempo è diventata una delle più amate da chi mi segue. Me lo avete chiesto per anni e quindi sono felice di darvi la buona notizia che Queen Paola sarà nel mio nuovo album ReAle“.

copertina album reale by j-ax

J-Ax – Siamesi Testo

downloadDownload su: AmazoniTunes

Sotto casa tua hanno aperto i bangla e chiuso il negozio di zona
Non sei razzista ma qui chi rischia è la tua famigliola
Tutto inizia con una parola che attizza l’incendio
E mette a ferro e fuoco un diverbio come sui social
E mo’ ti fai problemi?
Tu che prima odiavi i calabresi
Da noi ci odiamo tra regioni
Tra città e tra quartieri
Ma i terroni di oggi sono i neri
Solo un nemico comune, ci ha reso coesi, non vedi?


[Paola T.]
Tu mi assomigli e io ti assomiglio
Sono tuo padre e sono tuo figlio
Esattamente come te
Esattamente come te
Ho conquistato milioni di stelle
E poi ho mentito per due caramelle
Esattamente come te
Esattamente come te

[Paola T.]
Sotto il cielo siamo tutti dei bambini
Degli ultimi i primi
Fatti dello stesso sogno ma divisi
Gemelli siamesi
Siamo i pezzi sparsi dopo un’esplosione
Il temporale e la sete
Combaciamo come due linee perfette
Due lancette, a mezzanotte

Qui non mi sento a casa
Troppa gente laureata all’università della strada
Si rimpiange un’epoca che non c’è mai stata
Un’Italia immacolata dove prima nessuno rubava, nessuno spacciava
Quindi per loro porto chiuso, per la mafia porto franco
La droga non fa mai notizia se la vende un bianco
Le donne che vanno protette dal selvaggio
Ma se ti violenta un italiano un po’ te la stavi cercando

[Paola T.]
Sotto il cielo siamo tutti dei bambini
Degli ultimi i primi
Fatti dello stesso sogno ma divisi
Gemelli siamesi
Siamo i pezzi sparsi dopo un’esplosione
Il temporale e la sete
Combaciamo come due linee perfette
Due lancette, a mezzanotte
Ah-ah-ah ah-ah-ah
Esattamente come te
Ah-ah-ah ah-ah-ah
Esattamente come te



Guardo apatico quest’odio atavico, attacchi di panico
Qui il duce è un vecchio amore che torna e ci sfregia con l’acido
Siamo Neanderthal in version digital
Da vicino siamo ipocriti e meschini ma

[Paola T.]
Sotto il cielo siamo tutti dei bambini
Degli ultimi i primi
Fatti dello stesso sogno ma divisi
Gemelli siamesi
Siamo i pezzi sparsi dopo un’esplosione
Il temporale e la sete
Combaciamo come due linee perfette
Due lancette, a mezzanotte

[Paola T.]
Non ho evitato di farmi del male (del male)
Ho preso in faccia più pugni che baci (che baci)
Esattamente come te (come te)
Esattamente come te
Non ho evitato di farmi del male (del male)
Ho preso in faccia più pugni che baci (che baci)
Esattamente come te (come te)
Esattamente come te (come te, come te, come te)


Ascolta su: