Gianluca Grignani & Emis Killa, Fuori dai guai: video ufficiale + testo

0

Fuori dai guai è il nuovo singolo di Gianluca Grignani estratto da A Volte Esagero (Sanremo Repack), album uscito lo scorso 12 febbraio, a pochi mesi da A Volte Esagero, pubblicato lo scorso 9 settembre.

La nuova versione di questa canzone, in rotazione radiofonica da venerdì 8 maggio, vede la collaborazione del rapper Emis Killa: ne esce fuori un potente pezzo tra rap e rock, che devo dire mi ha convinto.

Dopo i successi di Non voglio essere un fenomenoA volte esageroL’amore che non sai ed il sanremese Sogni infranti, il cantautore milanese torna alla ribalta con questa canzone incisa insieme ad uno dei rapper più in voga degli ultimissimi anni: Emis Killa, che a Grignani piace non poco, in quanto come lui crede in ciò che fa e vive sulla sua pelle quel che canta.

Fuori dai Guai (qui la versione senza Killa) è accompagnato dal video ufficiale uscito in data odierna.

Per vedere su Youtube questo filmato cliccate sull’immagine in basso, dopo la quale potete leggere le parole che compongono il brano.

fuori-dai-guai-video-grignani-killa

 

Fuori dai guai testo – Gianluca Grignani feat. Emis Killa (Digital Download)

Caz*ate
che ho fatto nella vita
me le trovo di fronte come la mia storia tra le dita

Se io
fossi un pò più furbo
mi direi : “dai… dai… fratello, dai… fuori dai guai!”
fuori dai guai!
fuori, dai!

Ma al centro della mia memoria gli zombie tornan su
come fantasmi nella nebbia, mentre cerco chi mi ama
E qualcuno mi chiama…

[Verso di Emis Killa]
Se fossi furbo mi direi
che niente conta più di lei
“Finirai male” dicevano i miei
dicevano bene direi…
Tornando tardi da un rave
tutti insonni come i Green Day
mi ferma la pula, non piaccio all’agente
mi fa la patente come Bill Gates
Ho sempre un piede nei guai, brotha
conta un caz*o che fai strada
e tu mi chiedi che c’hai?
Mollami ieri ho passato una brutta serata
questa la dedico a chi è
fiero di quello che è stato e sarà
pieno di se, felice a metà
un po come me, un po come Gian
Fuori dal vaso ci piscio e no
chi è come noi non cambierà mai
fratello di strada lo so
che mi capisci non dirmi “stai fuori dai guai”

Al centro della mia memoria gli zombie tornan su….Oh
come quei giorni evanescenti in questa condizione strana

Ma qualcuno mi chiama
Figlio mio tu non devi correre
non devi scappare
solo amore
solo amare
figlio mio
tu non ti nascondere
non subire l’ombra
ma cavalca l’onda, tu cavalca l’onda!

Caz*ate
che bruciano la vita
me le trovo di fronte un’altra volta, come una via d’uscita
fuori dai guai
fuori dai guai
perché faccio tutto quello che posso
per scrollarmi via l’argento vivo che ho addosso
per cercar lo strillo a questa nuova canzone
come un’altra, una sciocca ripetizione
Fuori dai guai
Fuori dai guai
Fuori dai guai
Fuori dai guai
Fuori dai guai
Fuori dai guai