Emanuele Aloia – Sempre: audio e testo della canzone

1

Dal 18 febbraio 2020 è disponibile Sempre (Sunflower / Artist First), nuovo singolo del cantautore torinese Emanuele Aloia: il testo e l’audio del gradevole brano, che arriva dopo Girasoli, suo grande successo.

Il giovane e talentuoso artista piemontese non si smentisce, dando vita a quest’altra coinvolgente e poetica canzone, che racconta il dolore scaturito dalla fine di un’importante relazione amorosa.

Anche in questo caso c’è un pizzico d’arte, perché quando canta “sei riuscita a dare un senso a tutta la mia vita, io che dentro me avevo il caos di Guernica“, fa ovviamente riferimento alla Guernica di Picasso, un’opera contro la guerra, dal 1992 esposta al Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía di Madrid. Questo dipinto è tra i più famosi e rappresentativi dell’arista spagnolo e simboleggia l’orrore, la devastazione e la violenza che provocano tutte le guerre. Con questa metafora, il cantante lascia intendere quanto sia stata salutare la presenza di questa persona nella sua vita. Ora che lei è lontana, tutto è nuovamente diventato più difficile, perché l’amore che prova nei suoi confronti è ancora vivo.

copertina canzone sempre

Emanuele Aloia – Sempre testo

downloadDownload su: AmazoniTunes

Fuori ancora nevica
tu così poetica e son qui
a confondermi
tra la gente che sembra
sembra e forse in fondo ti somiglia
leggera come un battito di ciglia
questo tempo non ci da certezza
e…

e ti ho sentita piangere
tu così bella e fragile
tra tutte le promesse
sei la sola che io manterrei per sempre

te lo dicevo sempre
ora che sei distante, nonostante tutto sai che io ti amerò per sempre
ma sai, non serve a niente
far finta di essere forte e quasi come poi fidarsi dei discorsi di una notte

Hai gli occhi di tua madre
e mi ricordi gli anni
passati ad inseguirti

se ti rincontrassi adesso saresti cambiata
come vedere nuvole nella notte stellata
sei riuscita a dare un senso a tutta la mia vita
io che dentro me avevo il caos di Guernica

e ti ho sentita piangere
tu così bella e fragile
tra tutte le promesse
sei la sola che io manterrei per sempre

te lo dicevo sempre
ora che sei distante, nonostante tutto sai che io ti amerò per sempre
ma sai, non serve a niente
far finta di essere forte e quasi come poi fidarsi dei discorsi di una notte

E sento il tuo profumo ancora impresso addosso
guardo il mio riflesso e non mi riconosco
potevamo fare invidia a tutto il mondo
da protagonisti e adesso siamo sfondo
noi che ballavamo in mezzo a una tempesta
mano nella mano, era sempre una festa
adesso non ricordo più come si balla
la pioggia questa sera, sai che ti somiglia?

Ed io ti cercherò per sempre
te lo dicevo sempre
ora che sei distante, nonostante tutto sai che io ti amerò per sempre
ma sai, non serve a niente
far finta di essere forte e quasi come poi fidarsi dei discorsi di una notte


Ascolta su: