Mahmood, Sfera Ebbasta & Feid – Dorado: ascolta e guarda il video della canzone (testo)

0

copertina brano dorado mahmood sfera

Testo Dorado di Mahmood, Sfera Ebbasta & Feid

downloadDownload su: AmazoniTunes

[Intro]
Dorado, dorado
Dorado, dorado, dorado

[1a Strofa]
Nelle tasche avevo nada
Ero cool, non ero Prada
Camminando per la strada stringevo un rosario viaggiando lontano da qui
Fuori bevo su una scala
Dentro casa canto Lana
Nefertiti è la collana che porto da quando sognavo una vita così

[Pre-Rit.]
Sueño un Ferrari dorado
Perso qui nel mezzo del Cairo
Nel deserto ballerò il fado
Apriétalo, préndelo
Se ‘sto mondo fosse un mercato
Io sarei l’anello più caro
Dormo in un furgone blindato
Un sogno qui, brillava già

[Rit.]
(Dorado)
Sotto la sabbia (Dorado)
Di Casablanca (Dorado)
Gli occhi di mamma (Dorado, bu, bu)
Dorado

[2a Strofa: Sfera Ebbasta & Mahmood]
Rolex dorado
Chica, te quiero
Niño del barrio (Brr)
Hasta luego (Ba)
Siamo pieni d’oro, tasche piene di euro (Brr)
Questi pieni d’odio non mi spengono il fuego (No, no, no, dorado)
Oh no no (Uh)
Dicono il dinero non è todo (Uh)
Mi piace lei perché ha il cu*o sodo (Uh)
La potrei portare ad El Dorado
Andare dritti al sodo, ok (Dorado, dorado)

[Pre-Rit.]
Sueño un Ferrari dorado
Perso qui nel mezzo del Cairo
Nel deserto ballerò il fado
Apriétalo, préndelo
Se ‘sto mondo fosse un mercato
Io sarei l’anello più caro
Dormo in un furgone blindato
Un sogno qui, brillava già

[Rit.]
(Dorado)
Sotto la sabbia (Dorado)
Di Casablanca (Dorado)
Gli occhi di mamma (Dorado)
(Dorado, dorado, dorado)
Sotto la sabbia (Dorado)
Di Casablanca (Dorado)
Gli occhi di mamma (Dorado)

[3a Strofa: Feid & Mahmood]
Suena, woh (Dorado)
Empezamo’ desde bajo y estamo’ aquí (Yeah)
Siempre luzco fresh sin ponerme jeans
Coroné como a la Cucha le prometí (Sí)
Dieron espacio y al ángulo lo metí (Wow)
Soñé con esto y voy por Italia (Sí)
Siento que e’ París y no fue Natalia (Uy)
Las babies se pegan sin usar la labia
Aparecen los chavo’ como haciendo magia (Uy, yeah)

[Ponte: Feid]
Rezo pa’ que al enemigo no le vaya mal (brr)
Rojo es el Ferrari que me vo’a comprar (Uy, suena)
Sisas

[Rit.]
Dorado (Yo)
Sotto la sabbia (Dorado, lo quiero, lo quiero)
Di Casablanca (Dorado, Yo)
Gli occhi di mamma (Dorado)
Hasta lue, hasta lue
(Dorado)
Sotto la sabbia (Dorado; oh, no, no)
Qué chimba, dorado, (Dorado) chica, te quiero
Gli occhi di mamma (Dorado)
(Dorado, dorado, dorado)


La traduzione di Dorado

[Intro]
Dorato, dorato
Dorato, dorato, dorato

[1a Strofa]
Nelle tasche avevo nada
Ero cool, non ero Prada
Camminando per la strada stringevo un rosario viaggiando lontano da qui
Fuori bevo su una scala
Dentro casa canto Lana
Nefertiti è la collana che porto da quando sognavo una vita così

[Pre-Rit.]
Sogno un Ferrari dorata
Perso qui nel mezzo del Cairo
Nel deserto ballerò il fado
Pressala, accendila
Se ‘sto mondo fosse un mercato
Io sarei l’anello più caro
Dormo in un furgone blindato
Un sogno qui, brillava già

[Rit.]
(Dorato)
Sotto la sabbia (Dorato)
Di Casablanca (Dorato)
Gli occhi di mamma (Dorato, bu, bu)
Dorato

[2a Strofa: Sfera Ebbasta & Mahmood]
Rolex dorato
Piccola, ti amo
Ragazzo dei quartiere (Brr)
A dopo (Ba)
Siamo pieni d’oro, tasche piene di euro (Brr)
Questi pieni d’odio non mi spengono il fuoco (No, no, no, dorato)
Oh no no (Uh)
Dicono che i soldi non sono tutto (Uh)
Mi piace lei perché ha il cu*o sodo (Uh)
La potrei portare ad El Dorado
Andare dritti al sodo, ok (Dorato, dorato)

[Pre-Rit.]
Sogno un Ferrari dorata
Perso qui nel mezzo del Cairo
Nel deserto ballerò il fado
Pressala, accendila
Se ‘sto mondo fosse un mercato
Io sarei l’anello più caro
Dormo in un furgone blindato
Un sogno qui, brillava già

[Rit.]
(Dorato)
Sotto la sabbia (Dorato)
Di Casablanca (Dorato)
Gli occhi di mamma (Dorato)
(Dorato, dorato, dorato)
Sotto la sabbia (Dorato)
Di Casablanca (Dorato)
Gli occhi di mamma (Dorato)

[3a Strofa: Feid & Mahmood]
Suona, woh (Dorato)
Partiti dal basso e siamo qui (Sì)
Ho sempre un aspetto fresco senza indossare i jeans
Incoronato come le avevo promesso alla Cucha (Sì)
Hanno dato spazio e l’ho messo all’angolo (Wow)
L’ho sognato e vado in Italia (Sì)
Sento che è Parigi e non è stata Natalia
I bambini si attaccano senza usare le parole
I ragazzi arrivano come per magia (oops, sì)

[Ponte: Feid]
Prego che il nemico non faccia male (brr)
Rosso è la Ferrari che ho intenzione di comprare (oops, suona)
Sisas

[Rit.]
Dorato (Yo)
Sotto la sabbia (Dorato, voglio, lo voglio)
Di Casablanca (Dorato, Yo)
Gli occhi di mamma (Dorato)
A dopo, a dopo
(Dorato)
Sotto la sabbia (Dorato; oh, no, no)
Che treccina, dorado, (Dorato) piccola, ti amo
Gli occhi di mamma (Dorato)
(Dorato, dorato, dorato)

Informazioni su sulla canzone di Mahmood, Dorado

Il cantautore milanese Alessandro Mahmood, il rapper Sfera Ebbasta e il colombiano Salomón Villada Hoyos, alias Feid, hanno unito le forze in questo nuovo scoppiettante singolo, disponibile ovunque, anche on air, da venerdì 10 luglio 2020.

Dopo i successi di Rapide e Moonlight popolare (con Massimo Pericolo), l’artista vi presenta questa nuova e fresca release, scritta dagli interpreti con la collaborazione di Christian Senra Bértolo, mentre la produzione è opera di Dario Faini, meglio conosciuto come Dardust, già al lavoro in diverse hit di Alessandro.

Il viaggio musicale di Mahmood va avanti, attraversando i molteplici orizzonti: se l’ultimo singolo Moonlight Popolare era un pezzo urban, qui l’artista ci trasporta nei paesaggi esotici e torridi di Dorado, che esplora insieme a Gionata Boschetti, alias Sfera Ebbasta, uno di quei rapper che non ha di certo bisogno di presentazioni, e con Feid, reduce dal successo di Porfa e del conseguente remix fatto con importanti artisti della scena latina come Nicky Jam, Maluma & J. Balvin.

Dorado audio

Il video

È stato diretto da Attilio Cusani e prodotto da Borotalco.TV il video che accompagna quella che possiamo ormai considerare la nuova hit del cantante milanese, che sta contagiando un po’ tutti. Il filmato è stato girato tra Torino e Miami e nelle immagini vediamo tanto Egitto e tecnologia futuristica, oltre ai tre interpreti, tra i quali un Feid in versione ologramma. Parlavo di Egitto perché la clip, disponibile dal 16 luglio, è in parte ambientata nel Museo Egizio di Torino, il più antico al mondo e il secondo più importante per quantità e importanza dei reperti della civiltà egizia custoditi.