Coez e la cover di “Via” di Claudio Baglioni per inaugurare gli Spotify Singles

0

Coez ha rivisitato la meravigliosa Via di Claudio Baglioni, dando vita a una bella cover che sta facendo impazzire i fan. L’artista ha anche rivisitato presso gli Abbey Road Studios di Londra, il suo grande successo La tua Canzone per Spotify Singles, interessante iniziativa che prevede la realizzazione in esclusiva per la celebre piattaforma di musica in streaming, di una cover di un brano importante per il percorso dell’artista e la rivisitazione di una canzone propria. Il testo, l’audio e il video

Il cantautore e rapper campano, può vantarsi di essere il primo ad aver preso parte a questo programma, al quale hanno già partecipato 185 importanti artisti, tra i quali Taylor Swift, Ed Sheeran e Sam Smith, e lo ha fatto registrando il suo fortunato citato singolo, tratto dall’ultima fatica discografica “E’ sempre bello”, riproponendolo in una chiave più soft rispetto alla versione rock del disco. C’è poi il brano in oggetto anni ’70, un’intramontabile canzone che evidentemente ha rappresentato qualcosa di significativo nel percorso artistico di Silvano Albanese, che a riguardo ha detto “Anche in questo caso abbiamo cercato un ritmo diverso rispetto al pezzo originale, precisamente drum and bass, fornendo una nuova chiave interpretativa, nel rispetto dello spirito del pezzo. Con la produzione di Orang3, ha cambiato veste.“.

Diretto da Younuts! e disponibile dal 22 gennaio 2020, il video è volutamente dal sapore amatoriale e mostra il cantante in vari luoghi e sempre in solitudine. Molto carino, anche se vengono riprodotti solamente due minuti scarsi.

via copertina canzone coez

Coez Via testo

La mia sigaretta brilla rossa
Insieme a luci di periferia
Calci della vita sulle mie ossa
Sei più sincera quando dici una bugia

Gli occhi come due pezzi di vetro
Tu non sei come ti credevo io
Un autotreno mi ruggisce dietro
Ma perché hai fatto il mondo così triste, Dio?

Alberi si drizzano ai lati della strada
Mi corrono accanto e il buio se li inghiotte
Alla radio un rock arrabbiato
Come un pugno allo stomaco che mi stringe nella notte
Un dolore, un lampo di fuoco rosso
Dentro a questo amore che io non posso, io non posso più

Voglio andar via
I sogni cercano dove ma via
Tanto non ti perderò
Perché tu non sei stata mai mia
Voglio andar via
Da quei tuoi occhi che tirano sassi
E come in un duello far dieci passi e poi
Guardarci un’ultima volta e via

Dimmi che cos’è che ci hanno fatto
E dimmi cosa c’è che io non so
Perché tutto è finito come cenere in un piatto
E quei ragazzi che eravamo, no, non ci sono più
E scambiare due parole brevi
Con la notte blu dei benzinai
Io ti baciavo mentre tu piangevi
E adesso che io piango, tu chi bacerai?

Alberi si drizzano ai lati della strada
Mi corrono accanto e il buio se li inghiotte
Alla radio un rock arrabbiato
Come un pugno allo stomaco che mi spinge nella notte
Un dolore un lampo di fuoco rosso
Dentro questo amore che io non posso, io non posso più

Voglio andar via da te
I sogni cercano dove ma via
Tanto non ti perderò
Perché tu non sei stata mai mia
Voglio andar via
Da quei tuoi occhi che tirano sassi
E come in un duello far dieci passi e poi
Guardarci un’ultima volta e via


Ascolta su: