Alfa, YANOMI & Davide Revelli – Temporale (24 marzo): audio e testo della nuova canzone

0

Temporale (24 marzo) è la sesta traccia racchiusa nell’album Before Wanderlust di Alfa, disponibile dal 13 dicembre 2019.

Il testo e l’audio della nuova canzone, che come affermato dal rapper ligure, è “la loro versione di una bellissima poesia cui è molto affezionato”. Qui il giovane artista inizia a cantare a cappella, sensazioni non positive in quanto sente la mancanza di una persona molto speciale, che purtroppo sembra non ci sia più

Si tratta di un brano in pieno stile Andrea De Filippi, in arte Alfa, che credo sia statoscritto insieme al giovanissimo sanremese Davide Revelli e prodotto dal fidato YANOMI.

Alfa – Temporale (24 marzo) testo

downloadDownload su: AmazoniTunes

24 Marzo, mi alzo e c’è qualcosa che non va
L’aria che diventa irrespirabile, resta in silenzio pure la città
E io che parlo sempre troppo, questa volta non so cosa dire
Vorrei essere capace di ascoltarti ora che non ti posso più sentire.

Mi piacerebbe venirti a trovare dove sei adesso
Sentire la tua voce che mi parla piano… mi fa stare meglio
E non mi sveglio più da questo incubo
E avevi ragione tu, per il mondo sono piccolo
E poi non so, io non lo so, che cosa mi rimane
Nei miei occhi adesso avrò la tua stessa voglia di lottare.

Salutami dall’alto prima di precipitare
Prima che il mondo crolli ed io non sono in grado di volare
Perché le previsioni fuori non davano temporale
Perché le mie ferite siano solo temporanee.

E mi sono chiesto spesso chi sono allo specchio
Ma quanto è ingiusto sto mondo di adesso
Perché c’è chi è tagliato per il successo
E chi si è tagliato per ciò che è successo
Non cambio per l’oro, non cambio per loro
Non sarò ricco ma c’ho i sogni d’oro
Perché qua c’è chi c’ha il lavoro dei sogni
E chi a malapena si sogna un lavoro

Ma io non cambio, no no
Si dice gli opposti si attraggono
Io te siamo il sole e la luna
Ci vediamo poco ma se ci incontriamo è sempre uno spettacolo
Ma il petrolio ha il colore dei tuoi occhi e del mio cuore
Va bene così (così, così, così, così)
Va bene così (così, così, così, così).

Salutami dall’alto prima di precipitare
Prima che il mondo crolli ed io non sono in grado di volare
Perché le previsioni fuori non davano temporale
Perché le mie ferite siano solo temporanee.


Ascolta su: