Vulnicura nono disco in studio di Bjork: tracce e copertina

0

Vulnicura è il nono studio album della cantautrice islandese Björk, pubblicato in data 20 gennaio 2015. Il disco arriva ad oltre tre anni di distanza da Biophilia uscito l’ottobre 2011.

Bjork ha spiazzato tutti rilasciando in anticipo la nuova fatica discografica, che originariamente doveva essere pubblicata a marzo, in concomitanza con la pubblicazione del libro Björk: Archives e della mostra al Museum of Modern Art (MoMA) di New York, in onore della carriera della cantante. Il motivo? Un pò come è accaduto a Madonna, qualcuno ha gradualmente inserito su internet i brani che lo compongono, offrendo quindi la possibilità di scaricare illegalmente su alcuni siti il disco, di conseguenza si è deciso di anticipare l’uscita.

Secondo l’artista, si tratta di un album più tradizionale dal punto di vista del songwriting, rispetto all’ultima fatica discografica. Le tematiche? Quello che potrebbe succedere ad un individuo alla fine di una love story. Si parla di dialoghi che chiunque può avere in testa e nel cuore, e dei processi di guarigione. Il titolo è infatti un unione tra le parole vulnus che significa ferita, e cura, che messe insieme stanno a significare “guarigione delle ferite” che nella fattispecie, simboleggiano la fine della relazione decennale tra la cantante e Matthew Barney.

L’opera è formata da nove tracce inedite, e dopo la copertina frontale, potete leggere i titoli.

vulnicura-cd-cover-bjork

Tracklist Vulnicura – Bjork (Digital Download – dal 17 marzo disponibile nel formato Audio CD e dal 24 marzo in Vinile [doppio LP])

  1. Stonemilker – 6:49 (Björk)
  2. Lionsong – 6:08 (Björk)
  3. History of Touches – 3:00 (Björk)
  4. Black Lake – 10:04 (Björk)
  5. Family – 8:02 (Björk, Arca)
  6. Notget – 6:26 (Björk, Arca)
  7. Atom Dance (featuring Antony Hegarty) – 8:09 (Björk)
  8. Mouth Mantra – 6:09 (Björk, Oddný Eir Ævarsdóttir)
  9. Quicksand – 3:45 (Björk, John Flynn)