Annalisa – Tsunami: ascolta e leggi il testo del nuovo brano

0

Tsunami è un singolo di Annalisa Scarrone rilasciato il 4 settembre 2020 come quarto anticipo del settimo album in studio Nuda, atteso il 18 settembre, a circa 2 anni e mezzo dall’ultimo fortunato disco Bye Bye.

Leggi il testo e ascolta questa gradevole canzone, scritta e composta dalla cantante con la collaborazione di Alessandro Raina e Davide Simonetta, che ha anche curato la produzione.

Dopo Vento sulla Luna ft. Rkomi, Houseparty e Graffiti, quest’ultimo pubblicato il 25 agosto, la cantautrice ligure ha reso disponibile questo gustoso quarto assaggio della settima era discografica, che naturalmente rispecchia il tema di questo lavoro, raccontando la riflessione, la forza e la fragilità dell’artista classe 1985, la quale ha affermato che nasce da una pagina di diario, che poi ha adattato a canzone.

copertina album nuda by annalisa scarrone

Tsunami Annalisa Testo

downloadDownload su: AmazoniTunes

Dimmi chi ha inventato quella storia
Che è meglio andare piano
Meglio aspettare
Quando qualche cosa ti spaventa
Meglio non rischiare
Prossima stazione

Per ogni volta che aspetto
Non dico quello che penso
Un po’ di me va perso, aaah
Non ci voglio stare sulla sabbia
Voglio essere un’onda e diventare schiuma

E se un’estate ci cambia davvero
Se sono meglio o peggio ora non so
Se siamo nel bianco in un cielo nero
Hanno detto che spioverà

Che cosa mangeremo stasera
Tra un messaggio che non ti ho scritto
E le tue frasi a metà
Sono scritte sulla mia schiena
A cancellarle basta solo un’onda
E poi diventano schiuma
Per tutte le volte che ti vorrei raggiungere
Da un battito d’ali, tsunami
Strappo un’altra pagina
Cerco la mia Africa
Se non mi richiami domani
Tsunami

E con il tuo sguardo voglio farci a botte
Tornare con i graffi e le mani sporche
Sei nelle frasi che sbaglio
Nelle partite che perdo
In tutto questo tempo, aaah
Non ci voglio stare sulla sabbia
Voglio fare l’onda e dopo fare la schiuma

E se un’estate ci cambia davvero
Se sono meglio o peggio ora non so
Se siamo nel bianco in un cielo nero
Hanno detto che spioverà

Che cosa mangeremo stasera
Tra un messaggio che non ti ho scritto
E le tue frasi a metà
Sono scritte sulla mia schiena
A cancellarle basta solo un’onda
E poi diventano schiuma
Per tutte le volte che ti vorrei raggiungere
Da un battito d’ali, tsunami
Strappo un’altra pagina
Cerco la mia Africa
Ci possiamo andare domani
Da un battito d’ali
Tsunami

Che cosa mangeremo stasera
Tra un messaggio che non ti ho scritto
E le tue frasi a metà
Le ho finite sulla mia schiena
A cancellarle basta solo un’onda
E poi diventano schiuma
Per tutte le volte che ti vorrei raggiungere
Da un battito d’ali, tsunami
Strappo un’altra pagina
Cerco la mia Africa
Tanto ci vediamo domani
Tsunami
Tu mi ami


Audio