Pinguini Tattici Nucleari – Ridere: video, audio e testo del brano

4

Ridere è una delle tre nuove canzoni contenute in Fuori dall’Hype Ringo Starr, riedizione del quarto album in studio dei Pinguini Tattici Nucleari, pubblicato in occasione della partecipazione al Festival di Sanremo con il brano Ringo Starr.

Il testo, l’audio e il video) dell’inedito, scritto dal frontman Riccardo Zanotti, un brano a parer mio è molto gradevole anche se il titolo può ingannare in quanto da ridere c’è ben poco, perché qui si parla di una relazione finita, con lei che sta con un’altra persona e lui che non l’ha presa bene e non riesce a fare a meno di pensarla.

Vengono quindi ricordati i bei momenti trascorsi insieme ma la realtà è che adesso i due sono praticamente dei conoscenti, che se si incontrano per strada si salutano in maniera molto fredda, con un piccolo cenno con la mano.

Il video di Ridere

Da martedì 28 aprile 2020 è online il “contagioso” video ufficiale che accompagna questo brano, on air dal 17 aprile. In tempi di Coronavirus e quindi di quarantena, non potendo realizzare un video a tutti gli effetti, il gruppo ha omaggiato gli italiani unendo una serie di clip inviate dai fan, decine di brevi video molto fantasiosi, buffi e divertenti girati dai supporters nelle proprie abitazioni, dove stanno loro malgrado trascorrendo la quarantena, il tutto a tema con il titolo della canzone: allegria e risate. Nonne e nonni che cantano, acrobati, animali domestici, gente che cucina, che scherza, che balla e un finale che vede protagonista un ragazzo che suona la chitarra e canta un brano da lui creato che recita “E son qui a cantar questa canzone, anche se in video non si sentirà. Ma tanto i Pinguini la sentiranno e potrà vivere nella loro memoria“. Complessivamente, questa è sicuramente un’iniziativa molto bella e originale. Il filmato è stato diretto da william9.

copertina album Fuori dall'Hype Ringo Starr

Pinguini Tattici Nucleari – Ridere Testo

downloadDownload su: AmazoniTunes

Ed un po’ mi fa ridere
Se penso che ora c’è li un altro che ti uccide i ragni al posto mio
Ma ci dovrò convivere
Maledetto cuore che ti sciogli ogni volta che dico addio

Mia mamma e la tua fanno
Ancora zumba insieme
E a volte forse parlano un po’ male di noi
Sai già come finisce
Che poi io mi emoziono
E invece tu ti annoi

Però tu fammi una promessa
Che un giorno quando sarai persa
Ripenserai ogni tanto a cosa siamo stati noi
Alle giornate al mare
A tutte le mie pare
Alle cucine che non abbiamo potuto compare
Alle mie guerre perse
Alle tue paci finte
A tutte le carezze
Che forse erano spinte
Giuro che un po’ mi fa ridere

E ti cantavo “Fix You”
Per farti dormire quando il mondo ti teneva sveglia
Ed ora sono solo un tizio
Che se lo incontri per la strada gli fai un cenno di saluto e via

E non ho voglia di cambiarmi
Uscire a socializzare
Per stasera voglio essere una nave in fondo al mare
Sei stata come Tiger
Non mi mancava niente
E poi dentro mi hai distrutto
Perché mi sono accorto che mi mancava tutto

Però tu fammi una promessa
Che un giorno quando sarai persa
Ripenserai ogni tanto a cosa siamo stati noi
Alle giornate al mare
A tutte le mie pare
Alle cucine che non abbiamo potuto compare
Lo shampoo all’albicocca
I tuoi capelli in bocca
Alla tua testa dura
All’ansia e alla paura
Giuro che un po’ mi fa ridere

Però tu fammi una promessa
Che un giorno quando sarai vecchia
Racconterai a qualcuno cosa siamo stati noi

Le cene da tua mamma
La nostra prima canna
La carbonara a Londra quando ci han messo la panna
I tuoi occhi, i tuoi nei
Che non sono più i miei
Ma alla fine ti giuro che lo rifarei
Che lo rifarei.


Ascolta su: