Nek – La Storia Del Mondo: audio e testo del nuovo singolo

0

Dopo il sanremese Mi farò trovare pronto, il cantautore emiliano Nek ha reso disponibile il nuovo singolo La Storia Del Mondo, secondo assaggio del nuovo nonché quattordicesimo album in studio “Il mio gioco preferito – parte prima, negli scaffali dei negozi dal 10 maggio 2019 via Warner Music Italy, a due anni e mezzo di distanza dall’ultima fortunata fatica discografica Unici.

Disponibile ovunque, anche on air, dal 19 aprile 2019, questo orecchiabile brano è stato scritto dal cantante e polistrumentista di Sassuolo, con la collaborazione di Davide Simonetta, Andrea Bonomo, Giulia Anania e Luca Chiaravalli.

Per quel che concerne il significato, qui il cantautore classe ’72 canta momenti importanti ai quali diverse generazioni hanno assistito, ma anche pezzetti di vita personale. Sarà l’ennesimo successo radiofonico di Filippo? Di certo i numerosissimi fan di questo grande artista pop, apprezzeranno questa solare e piacevole canzone.

Nek La storia del mondo

Nek – La Storia Del Mondo testo

Download su: AmazoniTunes

Abbiamo visto bandiere
aquiloni e astronavi
abbiamo visto le foto in bianco e nero
l’Italia che vince i mondiali
abbiamo visto le piazze
e noi bambini invecchiare
abbiamo visto le stelle da un marciapiede
cadere e non farci del male
e ne abbiamo viste di occasioni, di orizzonti sopra i muri
prima di dormire dimmi come stai
nei tuoi occhi libri da sfogliare e l’arte di volersi bene
che non hai imparato mai.

Musicisti e ladri d’amore
prigionieri, studenti e signore
è tutto per noi
è tutto per noi
bravi figli di pessimi padri
benedetti nei giorni sbagliati
è tutto per noi
guardandoci a fondo
siamo la storia del mondo
siamo la storia del mondo.

Abbiamo visto la neve
le campane impazzire
abbiamo odiato settembre, il telegiornale
e avere purtroppo ragione
e ne abbiamo viste di stazioni, di valige senza nomi
e di case dove non ritornerai
lunghe estate caldi di cicale e di sere da godere
che non finiresti mai.

Musicisti e ladri d’amore
prigionieri, studenti e signore
è tutto per noi
è tutto per noi
bravi figli di pessimi padri
benedetti nei giorni sbagliati
è tutto per noi
guardandoci a fondo
siamo la storia del mondo
siamo la storia del mondo.

E abbiamo visto tante cose
riesci a ricordarle?
delle nostre facce qualche cosa resterà
e c’è poesia dentro un errore
la bellezza di provare
pacifisti e grandi impostori
invitati che restano fuori
è tutto per noi
è tutto per noi
le ragazze cresciute veloci
e chiunque non conterà mai fino a 10
è tutto per noi
guardandoci attorno
siamo la storia del mondo
siamo la storia del mondo


Ascolta su: