Michele Bravi: ascolta la nuova coinvolgente canzone Maneggiami con cura (con testo)

0

Maneggiami con cura, terza traccia inserita nel terzo album in studio di Michele Bravi, La Geografia Del Buio, è a parer mio una delle canzoni più gradevoli e interessanti dell’intero progetto, negli scaffali dei negozi da venerdì 29 gennaio 2021. Il testo e l’audio del brano.

Anticipato da La vita breve dei coriandoli e Mantieni il bacio, rispettivamente rilasciati il 15 maggio 2020 e il 22 gennaio 2021, tanti rinvii ha finalmente visto la luce l’atteso progetto discografico del cantautore umbro classe 1994, al cui interno sono presenti un totale di dieci tracks inedite, scritte e composte insieme a Cheope, Federica Abbate, Francesco “Katoo” Catitti.

Dopo la triste parentesi dell’incidente autostradale, che ha segnato la vita Michele, come avrebbe fatto per chiunque altro, del cantante e youtuber si erano un po’ perse le tracce, ma il tempo come ben si sa, cura le ferite, così Michele si è pian pianino ripreso e a un certo punto si è messo al lavoro su questo attesissimo disco che, come da lui stesso sostenuto, nasce dalla solitudine e dalla grande riflessione sul dolore che, attraverso la musica, riesce a decifrare ma non a guarire. “La geografia del buio non è un disco sul come si esce dal buio, ma un concept album che attraversa quel buio e trova un modo per conviverci. Io ho avuto la fortuna che qualcuno potesse condividere con me il dolore che comunque va affrontato da soli anche se è importantissimo avere qualcuno che sia al tuo fianco“.

In “Maneggiami con cura”, Bravi parla in maniera molto intima di quel che è: a dispetto dell’apparenza, Michele si dichiara una persona fragile e sensibile, che ha bisogno di amore e di essere compresa, e che ha imparato dagli errori, che lo hanno fatto crescere e maturare.

copertina album La Geografia Del Buio

Testo Maneggiami con Cura di Michele Bravi

Download su: Amazon – Ascolta su: Apple Music

 

[1a Strofa]
Sono cresciuto distante da regole comuni
Che non valgono per tutti, soltanto per alcuni
Come un cervo senza un branco, un alieno tra la gente
È diverso se mi guardi sotto un’altra lente
Una terra sconfinata tra un inizio ed un addio
E tutto quello che c’è in mezzo raramente è stato mio
Come un albero che cambia colore ogni stagione
Una voce che si perde tra milioni di persone
Ho cercato la bellezza anche dentro ad ogni errore
Come un ramo che si spezza ma ricresce verso il sole
Diverso da ogni cosa che io prima conoscevo
Con la testa sulla terra, sotto i piedi il cielo, il cielo

[Rit.]
E adesso che lo sai maneggiami con cura
Perché l’amore è una pistola senza la sicura
E adesso che tu sai qual è la mia natura
Che il buio certe notti ancora mi fa un po’ paura
E nonostante io mi mostri invulnerabile
Sono solamente diversamente fragile
E ora che lo sai che ho tolto l’armatura
Per questo adesso tu maneggiami con cura

[2a Strofa]
E ho imparato troppo in fretta a difendermi da tutti
A guarire le ferite anche senza dare punti
A tenermi tutto dentro, a bastarmi solamente
Che nessuno a questo mondo ti regala niente
Ho trovato la bellezza anche dentro ad ogni errore
Nelle cose più normali invece di cercarle altrove
Ho percorso la distanza da chi sono a quel che ero
Per capire che sei tu davvero quello che volevo

[Rit.]
E adesso che lo sai maneggiami con cura
Perché l’amore è una pistola senza la sicura
E adesso che tu sai qual è la mia natura
Che il buio certe notti ancora mi fa un po’ paura
E nonostante io mi mostri invulnerabile
Sono solamente diversamente fragile
E adesso che lo sai che ho tolto l’armatura
Per questo adesso tu maneggiami con cura
Maneggiami con cura

[Outro]
E avrò la stessa cura anch’io per te
E avrò la stessa cura anch’io per te
E avrò la stessa cura anch’io per te
E avrò la stessa cura anch’io per te