Ibrevidiverbi – La tartaruga: video + album d’esordio

0

Il 6 giugno 2014 è uscito il primo album de Ibrevidiverbi, e La Tartaruga è il primo singolo estratto. Il duo acustico composto da Davide Sartore (voce) e Diego Ceccon (chitarre e loopstation), debutta con il primo disco in carriera, battezzato con il titolo Ibrevidiverbi, opera formata da dieci tracce tra le quali spicca questa canzone, liberamente ispirata all’omonima canzone di Bruno Lauzi.

La tartaruga è in rotazione radiofonica dallo scorso 30 giugno, ed è accompagnata dal video ufficiale uscito su Youtube in data 20 giugno 2014. Vediamo questo filmato.

Guarda il videoclip

Il brano, scritto da Davide Sartore, è un invito a prenderla con calma, e ad assaporare i piccoli piaceri della vita. Un pezzo da canticchiare con il braccio fuori dal finestrino, o con una granita (alla menta) in mano.

La band residente tra Padova e Vicenza, debutta con l’album omonimo edito da Vrec, i cui titoli delle tracce potete leggerli subito dopo la copertina.

ibrevidiverbi-ep-cover

Tracklist Ibrevidiverbi (disponibile su Amazon)

  1. Mario Rossi 4:14
  2. La ruota dei pensieri 2:58
  3. La tartaruga 2:49
  4. Fuori piove 4:14
  5. Prima che sia domani 3:35
  6. Buonanotte fiorellino 2:58
  7. Nuvole 3:22
  8. Un caffé (Sopra una luna in frac) 3:48
  9. La suocera 3:29
  10. L’uomo nuovo 5:05

Il duo, traccia un percorso personale sulla scia dei primi Tiromancino o Niccolò Fabi. Una scrittura semplice, prettamente acustica, ricca di stratificazioni ammalianti, con le parole di Davide, tutte abilmente collocate in una metrica perfetta, che donando una naturalezza disarmante a questa canzone.

L’intento dei Ibrevidiverbi, definito “minimalista” da Red Ronnie, è quello di riportare la musica alla semplicità di una “chitarra e voce” giocando tra atmosfere semplici e testi in italiano mai banali. Interessante è anche la strumentazione dove troviamo una chitarra Eko customizzata con 2 corde di basso al posto della 5° e 6° corda. Il loro punto di forza poi sono le esibizioni live: utilizzano una loop machine che registra tutto quello che viene suonato e sovrainciso al momento, creando un vero e proprio tappeto musicale con l’ausilio di sole due chitarre acustiche e le loro voci.

Ulteriori informazioni su Ibrevidiverbi