Frank Ocean – In My Room: audio, testo e traduzione del nuovo brano

0

Rilasciato senza alcun preavviso il 2 novembre 2019, In My Room è un singolo del cantautore e rapper Frank Ocean, il cui titolo fa riferimento alla parte conclusiva, nella quale l’artista parla di un incontro con l’amante. Il testo, la traduzione in italiano e l’audio del brano.

Dopo DHL, l’artista ha reso disponibile quest’altro inedito, scritto a quattro mani con Michael Uzowuru & Frank Ocean, sia per quel che concerne il testo, che per la produzione. Il giorno successivo, Frank ha rilasciato anche il vinile, nel cui lato b è presente il remix di Benny Revival. Entrambe le canzoni saranno incluse nel futuro nuovo album.

Qui uno sfacciato Ocean si allinea allo stile dei colleghi, parlando sfacciatamente della sua ricchezza e quindi delle sue spese folli, anche per l’acquisto di lussuosi orologi e braccialetti. Opportunamente, la copertina singola mostra Frank seduto nella sua sobria stanza.

copertina brano In My Room In My Room

Frank Ocean – In My Room testo e traduzione

downloadDownload su: AmazoniTunes

[Verse]
No sleeper seats, that’s a mattress
No sleeper seats, that’s a mattress
You ain’t stingy, split your tablets with me
You won’t flinch when camera’s flashing, flashing
Not fake laid back, no it’s natural
And I think you made for the life I lead
I’m not fake patient, I don’t fake sick
That kinda coffin don’t need lean, rest in peace
Got this lust for life in me
Horny for the game
First they kiss, then they bite soft
Then that bitch wanna play it off
Fuck it, I’m pretty still in a pit of snakes
While serpents shake some brand new scales
I need a new face, I’m tired of these weirdos
Acting familiar, took all the rock
And turned it to pop, he think that he Elvis
And he ungrateful, they don’t say thank you
They don’t say grace, not even for meals, not even for millions
Fuck it I’m pretty still, look at my deal
Richard Mille, look at my ears, flooded with diamonds
Look at my skills, running through blocks like 49ers
Forty-nine diamonds, stuffed in my bracelet
That cost a whop, that cost a whopper
And it ain’t new, I had a knot at John Ehret in my locker
Pretty still, it ain’t no pretty pill
It’s either real or real
Real easy on the eyes, green like a soccer field
Skin hot when they tried me like them poppers feel
Hands shaking, norepinephrine levels skyrocket, fuel
Rocket

[Bridge]
Quit being violent with me
Quit being violent with me
Quit being violent with me
You make me violent

[Outro]
My room, my room, my room with me
Every night you were in my room
My room, my room with me
I guess I can’t state my feelings too soon
I don’t know you
And I can’t put no threats in the air


Nessun posto letto, è un materasso
Nessun posto letto, è un materasso
Non sei avaro, dividi il tuo tablet con me
Non esiterai quando la fotocamera lampeggerà, lampeggerà
Non un finto rilassato, no è naturale
E penso che sei abbia fatto per la vita che conduco
Non sono un finto paziente, non sono un finto malato
Quella specie di bara non ha bisogno di Lean, riposa in pace
Ho questa voglia di vivere
Eccitato per il gioco
Prima si baciano, poi si mordono dolcemente
Quindi quella tro*a vuole far finta
Fan*ulo, sono ancora in una fossa di serpenti
Mentre i serpenti scuotono alcune scale (o “classifiche”) nuovissime
Ho bisogno di una faccia nuova, sono stanco di questi strani tipi
La recitazione familiare, ha preso tutto il rock
E l’ha trasformato in pop, pensa di essere Elvis [Nota: chiaro riferimento a Elvis Presley]
E lui ingrato, non ringraziano mai
Non dicono le preghiere, nemmeno per i pasti, nemmeno per i milioni
Ca**o, sono ancora tranquillo, guarda il mio affare
Richard Mille, guardami le orecchie, inondato di diamanti [Nota: Richard Mille è un lussuoso marchio svizzero di orologeria fondato nel 2001. Il rapper possiede effettivamente un Kiwi automatico Richard Mille RM 37-01. Proprio come il suo costoso orologio, anche i suoi orecchini sono pieni di diamanti.]
Guarda le mie abilità, sfondo blocchi come 49ers
Quarantanove diamanti, incastonati nel mio braccialetto
Che costa un botto, che costa un’enormità
E non è nuovo, avevo un nodo a John Ehret nel mio armadietto [Nota: Frank afferma di avere un braccialetto risalente al liceo. Si è diplomato alla John Ehret High School di New Orleans, in Louisiana, nel 2005.]
Ancora tranquillo, non è una bella pillola
È davvero o davvero
Davvero facile per gli occhi, verdi come un campo da calcio
La pelle calda quando mi hanno provare come la sensazione del loro popper
Mani tremanti, livelli di noradrenalina alle stelle, carburante
Razzo

Smetti di essere violento con me
Smetti di essere violento con me
Smetti di essere violento con me
Mi rendi violento

[Outro]
La mia stanza, la mia stanza, la mia stanza con me
Ogni notte eri nella mia stanza
La mia stanza, la mia stanza con me
Immagino di non poter esprimere i miei sentimenti troppo presto
Non ti conosco
E non posso mettere in pericolo le minacce

Ascolta su: