Daniele De Martino Ft. Tony Colombo – Si Cagnata: video e testo della canzone

1

anteprima video si cagnata

Originariamente inclusa nell’album Tony Colombo.it, dall’11 maggio 2020 Si Cagnata è disponibile nella versione con Daniele De Martino, per quello che è una sorta di remix completamente riarrangiato e caratterizzato da sonorità mediorientali.

Sotto il video diretto da Ferdinando Esposito ed il testo di questa coinvolgente canzone, che sta facendo impazzire i fan dei due artisti, per la prima volta in carriera insieme nello stesso brano.

Si Cagnata testo

De Martino
Facimmc sentì

? pezz nun te fa durmì
nun t vo ben, te vo fa suffrì
? è femmena è niente p te
ti tu vuò viver lassla sta

[D. De Martino]
Te guardavo e m’embrugliavo
cu chist’uocchi m’ngannav
si crisciuta ind a sti mani
ca nun t’hanno mai spugliat’
eri picola, eri un fiore
eri bella da morire
po si addivntat nat
si crisciuta e si cagnata

[T. Colombo]
Si ti pavn p fa ammore
po ti vinn chistu core
nun e tieni e sentimenti
nun si femmn, si niente
t’agg regalat a vita
tutt chell che hai vulut
ma nun agg mai capit’
ca pur’io t’eva pava

[D. De Martino]
Che chiagn a fa
chist’ammore l’hai distrutt e nun o può accuncia
cu nu vaso e na carezza, nun o po accattà
pure se o’ faciss è tardi già

[T. Colombo]
Nun me tuccà
o giocattol s’è rutto nun po cchiu pazzia

[De Martino]
pure si ti voglio bene nun o pozz fa
pure si m vas è tropp tardi già

[T. Colombo]
Campania, ci sei?!

[De Martino]
Puglia, ci sei?

[T. Colombo]
Calabria, ci sei?!

? pezz nun te fa durmì
nun t vo ben, te vo fa suffrì
(Italia, ci sei?)
? è femmena è niente p te
(Allora cantate tutti con noi, oooooh)
ti tu vuò viver lassla sta

[T. Colombo]
Te guardavo e m’embrugliavo
cu chist’uocchi m’ngannav
si crisciuta ind a sti mani
ca nun t’hanno mai spugliat’
eri picola, eri un fiore
eri bella da morire
po si addivntat nat
si crisciuta e si cagnata

[D. De Martino]
Si ti pavn p fa ammore
po ti vinn chistu core
nun e tieni e sentimenti
nun si femmn, si niente
t’agg regalat a vita
tutt chell che hai vulut
ma nun agg mai capit’
ca pur’io t’eva pava

[T. Colombo]
Ah, che chiagn a fa
chist’ammore l’hai distrutt e nun o può accuncia

[D. De Martino]
cu nu vaso e na carezza, nun o po accattà

[T. Colombo]
pure se o’ faciss è tardi già (tardi già)

[D. De Martino]
Nun me tuccà
o giocattol s’è rutto nun po cchiu pazzia

[T. Colombo]
pure si ti voglio bene nun o pozz fa
pure si m vas è tropp tardi già

? pezz nun te fa durmì
nun t vo ben, te vo fa suffrì
? è femmena è niente p te
ti tu vuò viver lassla sta