Dandy Turner – Sei bella come Roma: audio e testo della canzone

0

Leggi il testo e ascolta Sei bella come Roma, singolo del giovane ed emergente cantante emotrap Dandy Turner, scritto di suo pugno, prodotto da Alessandro Manzo e uscito il 20 dicembre 2019 per Hokuto Empire.

Vedi anche: Sei bella come Roma (Milano Version) ft. Gionnyscandal

In questa bella e contagiosa canzone, l’artista romano racconta sentimenti vissuti da due ragazzi per le strade della città dall’eterna bellezza. Il protagonista è attratto non poco da questa ragazza che, nonostante i suoi modi un po’ rozzi, trova molto bella.

Come raccontato dallo stesso cantante, il brano è stato scritto nella sua cameretta in circa mezzora, con l’intento di raccontare la storia di una ragazza di cui si era veramente innamorato e l’unica maniera per rappresentare la sua bellezza, era quella di paragonarla alla capitale, del resto Dandy non nasconde il fatto di essere un vero romantico vecchio stile, per il quale l’amore significa passeggiate in riva al mare e rose rosse da porgere alla persona amata.

Chi è Dandy turner?

Il suo vero nome è Nicholas Lucarini ed è nato e cresciuto nella periferia della città eterna nel 1999. Si appassiona alla musica sin da giovanissimo e quando aveva appena sei anni, parteciò a un festival e finì anche in televisione. Circa 5 anni fa, nel 2015, inizia a sperimentare il rap ma con poca fortuna, così, dopo un brutto periodo fatto anche di attacchi di panico e ansia, rilascia “Senza Attitudine”, suo Mixtape d’esordio. La svolta nel 2017, quando ispirandosi a artisti come Juice Wrld, Lil Peep e XXXTentacion (morti giovanissimi aggiungo), inizia a allontanarsi dal rap e a sperimentare generi musicali come il Soultrap, Lo-Fi e appunto l’EmoTrap, firma per la scuderia di talenti Hokuto Empire e iniziano ad arrivare i primi rilevanti risultati, ad cominciare da “Polaroid”, “Post-it” e “Neverland”, seguiti dal virale “Troppi sguardi”, che riuscì ad entrare nella classifica Viral di Spotify e il cui videoclip uscito il 19 febbraio 2019, ha ad oggi ottenuto oltre 5 milioni e mezzo di visualizzazioni. Dopo un paio di canzoni che non hanno ottenuto i risultati auspicati, rilascia anche l’ottima “Resti con me?” e ora il bellissimo brano in oggetto, che sta letteralmente facendo impazzire il web. Nicholas è attualmente impegnato a lavorare sul nuovo EP, oltre che a crescere e migliorare dal punto di vista artistico. Il canale Youtube di Dandy

Sei bella come Roma copertina canzone Dandy turner

Dandy Turner – Sei bella come Roma testo

downloadDownload su: AmazoniTunes

Sta piovendo da mezz’ora
Tu bella come Roma
Giri sempre con la tuta
Dici “tra noi due non funziona”
Mezza pariolina, mezza bora
Se vuoi facciamo un giro in zona
Dal primo giorno che ti ho vista
Stavi in quell’angolo da sola.

Quando sali sopra di me… e tocchi quei tasti
Baciavi i tuoi lividi, mai divisi, siamo indivisibili.
Ho scritto il tuo nome… sopra un taxi
Ti ho fatto uno striscione
Ti ho detto “ti amo” sottovoce

Questo inverno lo passi a Cortina con i tuoi
Io che penso a giornate passate da Toys
Correre per prendere il prossimo Atac
Ti ho abbracciata ma no, non ti sei calmata
Anche se la luna fuori… ci fa un sorriso
Tu resti spensierata per ogni cosa che dico
Sei come la spesa per riempire il frigo
Sei bellissima con quelle guance color vino.

Sta piovendo da mezz’ora
Tu bella come Roma
Giri sempre con la tuta
Dici “tra noi due non funziona”
Mezza pariolina, mezza bora
Se vuoi facciamo un giro in zona
Dal primo giorno che ti ho vista
Stavi in quell’angolo da sola.

Sta piovendo da mezz’ora
Tu bella come Roma
Giri sempre con la tuta
Dici “tra noi due non funziona”
Mezza pariolina, mezza bora
Se vuoi facciamo un giro in zona
Dal primo giorno che ti ho vista
Stavi in quell’angolo da sola.

Ti sento un po distante
Ci siamo persi in quell’istante
Usiamo parole sbagliate
Fingiamo litigi dietro a sco*ate
Dici che dovrei cambiare
Dici che non ti dovrei insultare
Ora ho un nuovo tipo da baciare
Mi ricordo le nostre passeggiate

Ora le foglie cadono giù
E un’altra notte resti da sola
Con me no, non ci parli più
Mi pensi e stringi le lenzuola.

Sta piovendo da mezz’ora
Tu bella come Roma
Giri sempre con la tuta
Dici “tra noi due non funziona”
Mezza pariolina, mezza bora
Se vuoi facciamo un giro in zona
Dal primo giorno che ti ho vista
Stavi in quell’angolo da sola.

Sta piovendo da mezz’ora
Tu bella come Roma
Giri sempre con la tuta
“tra noi due non funziona”
Mezza pariolina, mezza bora
Se vuoi facciamo un giro in zona
Dal primo giorno che ti ho vista
Stavi in quell’angolo da sola

(Bella come Roma)
Stavi in quell’angolo da sola
(Mezza pariolina, mezza bora)
Stavi in quell’angolo da sola
(Bella come Roma)
Stavi in quell’angolo da sola
(Mezza pariolina, mezza bora)
Stavi in quell’angolo da sola.


Pariolina: relativo ai Parioli, quartiere alto borghese di Roma, o ai suoi abitanti. I pariolini erano i giovani che vivevano in questo quartiere “bene” della capitale che si contrapponevano ai “borgatari”, vale a dire coloro i quali abitavano in periferia

“Bora” deriva dal romano “Burino o Buro”, e viene utilizzato come termine per definire le persone rozze, poco raffinate, che venivano dalla provincia. Venivano chiamati così i contadini che portavano formaggi e burro a Roma. Oggi viene utilizzato per definire una persona che ha un comportamento e un aspetto estetico rozzo.

Ascolta su: