Chiara Galiazzo – L’ultima Canzone Del Mondo: audio e testo del nuovo singolo

0


Rilasciato venerdì 22 novembre 2019, L’ultima Canzone Del Mondo è un singolo della cantante padovana Chiara Galiazzo, scritto con la collaborazione di Mahmood e Katoo, coppia multiplatino di Hola. Il testo e l’audio dell’interessantissimo brano.

A circa sette mesi di distanza dal singolo Pioggia Viola ft. J-AX, Chiara torna con questa canzone, la prima scritta (quasi un anno fa) per il futuro nuovo nonché quarto album in studio, successore di Nessun posto è casa mia (febbraio 2017).

La foto della copertina è stata scattata in occasione del viaggio che la cantante ha fatto in Islanda la scorsa estate, immortalando il ghiaccio, un ghiaccio che si sta purtroppo sciogliendo. La Galiazzo ha sostenuto che originariamente non era previsto che questo brano uscisse come singolo, ma vista tale problematica sempre più in primo piano, si è pensato di pubblicarlo come nuovo assaggio del disco.

Link Sponsorizzati

Si tratta di una canzone che parla d’amore, che ha lo scopo di trasmettere all’ascoltatore un messaggio universale: l’amore e il rispetto per una terra che ci stiamo dimenticando di ascoltare e questo è il modo per l’artista di dare voce al nostro pianeta, per sensibilizzarci su queste importante tematiche come i cambiamenti climatici e lo scioglimento dei ghiacciai. Per il resto Chiara non si smentisce: interpretazione impeccabile, voce meravigliosa.

copertina brano L'ultima Canzone Del Mondo


Chiara L’ultima Canzone Del Mondo testo

downloadDownload su: AmazoniTunes

Come si sopravvive
a una vita di mode
e discorsi vuoti senza una fine
prova a convincermi come
quando gridi il mio nome
non ci serve a niente usare la ragione.

Ho creduto a volte di non essere all’altezza
per prendere… ciò che si può perdere
il tempo non regala spazio all’indifferenza
l’hai detto tu
lo ripetevi sempre.

Ho scritto per te
l’ultima canzone del mondo
anche se non c’è
la sentirai suonare in sottofondo
come un bellissimo regalo
come il sorriso di un bambino
come la scia di un aeroplano
come i mari e i loro scogli
come gli alberi e i loro cerchi
come noi e i nostri sbagli.

Come saremo domani
forse stanchi, un po’ più umani
dando il giusto peso alla parola amore
ho confuso la paura con il cambiamento
non mi spaventa più
non scapperò più
ma provo e ci riprovo ma ti giuro non capisco
mi sono arresa io… o tu?

Ho scritto per te
l’ultima canzone del mondo
anche se non c’è
la sentirai suonare in sottofondo
come un bellissimo regalo
come il sorriso di un bambino
come la scia di un aeroplano
come i mari e i loro scogli
come gli alberi e i loro cerchi
come noi e i nostri sbagli
come gli alberi e i loro cerchi
come gli uomini e i loro corpi
come le promesse dei nostri tempi
come le promesse dei nostri tempi.



Chiedere scusa… è difficile
per due come noi
che non sanno perdere!

Eeeeeh

Come i mari e i loro scogli
come gli alberi e i loro cerchi
come noi e i nostri sbagli.


Ascolta su: