Boro Boro & Geôlier – Nena: audio e testo del singolo prodotto da Andry The Hitmaker

0

Nena è uno scoppiettante singolo dei rapper Federico Orecchia, in arte Boro Boro, con la collaborazione del campano Emanuele Palumbo, meglio conosciuto come Geôlier. Il brano è disponibile nelle piattaforme digitali da venerdì 10 aprile 2020 per Virgin Records / Universal Music Italia.

Il testo, la traduzione in italiano e l’audio di questa coinvolgente canzone, scritta a quattro mani dagli interpreti e prodotta dal milanese Andrea Moroni, artisticamente conosciuto come Andry The Hitmaker.

In questo difficile periodo, che vede un po’ tutti a rimanere a casa, brani spensierati come questo sono a parer mio un toccasana, perché un minimo di spensieratezza e di distrazione dai problemi che ci attanagliano negli ultimi tempi è d’obbligo.

copertina canzone nena

Nena testo — Boro Boro • Geolier

downloadDownload su: AmazoniTunes

Vai alla traduzione in italiano

Oh, Andry

Nena Nena
Ti odio quanto ‘sta città
E penso: “nena nena
Vorrei darti il cuore ma voglio
Soldi qui ora
Verdi, gialli e viola
‘Na boutique ora
Comprare Via Roma”

Ora mi fumo gelato
Prima me lo andavo a prendere
Il mio cuore l’ho già dato (yeah)
Ma di palle ne ho da vendere
“Mátalo” dicono chi vorrebbe essere me
E mentre sti parlano rido, bro
Intanto io vizio a me
E vorrei tanti soldi e farci su una pila
Per girarci sopra e godermi la vista
Fare quello, fra, che non potevo fare prima
Godermi il panorama girando ‘sta mista
E dico “vámonos vámonos”
Iskido gang sembra il diavolo
E dico “vámonos vámonos”
Yo soy loco también mágico

Nena Nena
Ti odio quanto ‘sta città
E penso: “nena nena
Vorrei darti il cuore ma voglio
Soldi qui ora
Verdi, gialli e viola
‘Na boutique ora
Comprare Via Roma”

[Geolier]
Ammo nun sacc chi sì ma vien a cas cu me
Mentr nat port spii a cas cà sto cu te
Si chel ca vulev l’agg ritt a ‘tt e’ tre
Chesti ca o sai nun m fann e’ pò nun sacc o’ pecchè
Si t’stacc pò tu spier ca ij pò t’chiamm arop
Tu fa fint ca c’stong pur quand ng stong
Chistu cor nun to rong finché pò nun t’ò ruobb
E finchè pò nun succer ij m’sent tutt’appost
Shh
Yo lo se qué me querias mami
Na latina sott a torr a Paris
Iammungem nta na suite a Bali
M’aggia fa chiu sord ro cartell e Cali
Fum 41 finchè chest nun collass
Parl italian ten pur ò DateJust
Stes nta vasc che tacc
Bro liev o ghiacc stu drink è sul acqu

Nena Nena
Ti odio quanto ‘sta città
E penso: “nena nena
Vorrei darti il cuore ma voglio
Soldi qui ora
Verdi, gialli e viola
‘Na boutique ora
Comprare Via Roma”

Oh, Andry


Nena Traduzione [significato di alcune parti]

Vai al testo

Oh, Andry [Nota: si tratta del tag del producer di questo brano]

Piccola, piccola [Nota: nena è un termine spagnolo che nelle canzoni significa in genere “piccola, tesoro”, è insomma un modo di dire baby-bebé]
Ti odio quanto questa città
E penso: “piccola, piccola
Vorrei darti il cuore ma voglio
Soldi qui ora
Verdi, gialli e viola
Una boutique ora
Comprare Via Roma”

Ora mi fumo gelato
Prima me lo andavo a prendere
Il mio cuore l’ho già dato (yeah)
Ma di palle ne ho da vendere
“Uccidilo” dicono chi vorrebbe essere me
E mentre questi parlano rido, fratello
Intanto io vizio me
E vorrei tanti soldi e farci su una pila
Per girarci sopra e godermi la vista
Fare quello, fratello, che non potevo fare prima
Godermi il panorama girando questa mista
E dico “andiamocene, andiamocene”
Iskido gang sembra il diavolo
E dico “andiamocene, andiamocene”
Sono pazzo e anche magico

Piccola, piccola
Ti odio quanto questa città
E penso: “piccola, piccola
Vorrei darti il cuore ma voglio
Soldi qui ora
Verdi, gialli e viola
Una boutique ora
Comprare Via Roma”

[Geolier]
Amore, non so chi sei ma vieni a casa con me
Mentre un altro porta spie casa che sto con te
Sei quello che volevo, l’ho detto a tutti e tre
Queste qua non mi fregano e poi non so perché
Se riattacco il telefono poi tu speri che ti chiamo dopo
Tu fai finta che ci sono pure quando non ci sono
Questo cuore non te lo do finché poi non te lo rubo
E fin quando non succede io mi sento a posto
Shh
Lo so che mi ami, bella, una latina sotto la torre a Parigi
Andiamocene in una suite a Bali
Devo fare più soldi del cartello di Cali
Fumo 41 finché questa non collassa
Parla italiano e ha pure il Datejust [Nota: probabile riferimento a un modello di Rolex, celebre brand che produce costosissimi orologi. In riferimento alla riga precedente, esiste il modello Rolex Datejust 41, vale a dire un modella composto da una cassa Oyster di 41 mm di diametro]
Sdraiata nella vasca con i tacchi
Fratello, togli il ghiaccio, questo drink è solo acqua

Piccola, piccola
Ti odio quanto questa città
E penso: “piccola, piccola
Vorrei darti il cuore ma voglio
Soldi qui ora
Verdi, gialli e viola
Una boutique ora
Comprare Via Roma”

Ascolta su: