Bastille – Joy: audio, testo e traduzione del nuovo singolo

0

Dal 2 maggio 2019 è disponibile Joy, terzo anticipo del terzo album in studio dei Bastile intitolato Doom Days, che verrà rilasciato il prossimo 14 giugno. Leggi il testo scritto dal frontman Dan Smith, la traduzione in italiano e ascolta l’audio.

Il brano, undicesima traccia che chiude l’atteso disco, è stato prodotto da Dan Priddy, Mark Crew e dallo stesso Smith, che svegliandosi nel pavimento della cucina canta i postumi di una sbornia.

Ma una semplice telefonata cambia le cose e il suo stato d’animo: una persona speciale lo chiama e il leader del gruppo britannico esce dal baratro in cui era piombato, probabilmente a causa di un litigio, l’ennesimo, con questa persona.

bastille copertina brano joy

Joy – Bastille – Testo

Download su: AmazoniTunes

Thought I’d never be waking on the kitchen floor
But here I lie, not the first time
Now my morning has broken, and it brings the fear
My mind’s falling, fall in

Then I feel my pulse quickening
But regrets can’t change anything
Yeah, I feel my pulse quickening
When your name lights up the screen

Oh joy, when you call me
I was giving up, oh, I was giving in
Joy, set my mind free
I was giving up, oh, I was giving in

How’d you always know when I’m down?
How’d you always know when I’m down?

Take a walk through the wreckage, clearing out my head
I hear your eyes roll right down the phone
I’m your walking disaster, keep on dragging me
From self-pity, poor me

Then I feel my pulse quickening
But I wouldn’t change a thing

Oh joy, when you call me
I was giving up, oh, I was giving in
Joy, set my mind free
I was giving up, oh, I was giving in

How’d you always know when I’m down?
How’d you always know when I’m down?

As the night dissolves into this final frame
You’re a sweet release, you saved me from my brain
From my brain, from my brain, from my brain
Oh, oh, oh, oh

Oh joy, when you call me
I was giving up, oh, I was giving in
Joy, set my mind free
I was giving up, oh, I was giving in

How’d you always know when I’m down?
How’d you always know when I’m down?

I feel Joy when you call me (x4)
How’d you always know when I’m down? (x2)



Bastille Joy traduzione

Non avrei mai pensato di svegliarmi sul pavimento della cucina
Ma sono a terra, non la prima volta
Ora la mia mattina è rovinata e mi fa paura
La mia mente sta crollando, crollando

Poi sento le mie pulsazioni accelerare
Ma i rimorsi non possono cambiare niente
Sì, sento le mie pulsazioni accelerare
Quando il tuo nome illumina il display del cellulare

Oh che gioia, quando mi hai chiamato
Non ci speravo più, oh, stavo cedendo
Gioia, libera la mia mente
Mi stavo arrendendo, oh, stavo cedendo

Come fai a sapere sempre quando sono giù?
Come fai a sapere sempre quando sono depresso?

Faccio un giro tra le macerie, per schiarirmi le idee
Sento che fai occhiatacce guardando il telefono
Sono il tuo disastro vivente, continua a tirarmi fuori
Dall’autocommiserazione, povero me

Poi sento le mie pulsazioni accelerare
Ma non cambierei nulla

Oh che gioia, quando mi hai chiamato
Non ci speravo più, oh, stavo cedendo
Gioia, libera la mia mente
Mi stavo arrendendo, oh, stavo cedendo

Come fai a sapere sempre quando sono giù?
Come fai a sapere sempre quando sono depresso?

Mentre la notte si dissolve in quest’ultimo fotogramma
Sei un dolce sollievo (o “una dolce liberazione”), mi hai salvato dal mio cervello
Dal mio cervello, dal mio cervello, dal mio cervello
Oh oh oh oh

Oh che gioia, quando mi hai chiamato
Non ci speravo più, oh, stavo cedendo
Gioia, libera la mia mente
Mi stavo arrendendo, oh, stavo cedendo

Come fai a sapere sempre quando sono giù?
Come fai a sapere sempre quando sono depresso?

Provo gioia quando mi chiami (x4)
Come fai a sapere quando sono depresso? (x2)

Ascolta su: