Achille Lauro – 16 Marzo: audio e testo del singolo

0

Rilasciato il 3 aprile 2020, 16 Marzo è un singolo di Achille Lauro, scritto a quattro mani con Davide Petrella e prodotto con la collaborazione di Frenetik & Orang3 e l’italo-kenyota Matteo Ciceroni, in arte Gow Tribe, con produzione aggiuntiva di Marco Lancs e Riccardo Kosmos. Il testo e l’audio.

Come affermato dall’artista, che in quest’occasione canta, questa è una lettera rivolta a una ragazza trasformata in brano, che ha deciso di intitolare come il giorno in cui gliel’ha dedicata. Ancora una volta, il cantante ha quindi scelto una data all’interno del titolo di un suo brano.

In questi giorni di isolamento, Lauro de Marinis, aka Achille Lauro, ha meditato trovando l’ispirazione per dare vita a questa gradevole canzone, che rappresenta la sua urgenza di raccontare una nuova fase della sua eterna rinascita con un nuovo linguaggio, libero e liberato.

Ho sempre curato con attenzione maniacale tutto ciò che riguardasse la mia musica: dalle parole dei miei brani, alla direzione delle produzioni musicali, all’immaginario visivo, ma soltanto adesso assaporo la libertà di forgiare la musica a mia immagine e somiglianza. Sono mesi che non dormo. Sono ossessionato dal creare. Ho trovato “il me” che ho sempre cercato. Mai come questa volta sento la mia musica così mia.” ha affermato l’artista classe 1990.

copertina brano achille l 16 marzo

16 Marzo Achille Lauro Testo

downloadDownload su: AmazoniTunes

[Str. 1]
Te nei vai come non fosse niente
Come non fossi te
Te ne vai quando non c’è più niente
Più niente di me
Te ne vai, sbatti la porta e intanto
Ho capito già te ne stai andando
Dici: “Tanto ormai per te non piango più… fallo te”

[Ponte]
Che ne sai, non ti hanno mai detto di no
Tu che non sai che cosa sono i “non si può”

[Str. 2]
Te ne vai come io fossi niente
Come fosse che?
Te ne vai perché non c’è più niente… da prendere
Te ne vai come ci fosse un altro
Come se ti stesse già aspettando
Come se esistesse qualcun altro… uguale a me

[Ponte]
Che ne sai, non ti hanno mai detto di no
Tu non hai mai pianto e non sai che cosa sono i “non si può”
Te ne freghi tanto

[Rit.]
No, non lo sai cosa vuoi
Cosa stai cercando, no
No, non è mai, non è noi
Ti rinnamorerai a marzo
Oh, oh-oh-oh, oh-oh-oh
Il 16 marzo
Oh, oh-oh-oh, oh-oh-oh
Il 16 marzo

[Str. 3]
Me ne vado come fossi pazzo
Sì, pazzo di te
Me ne vado perché un po’ ne ho voglia
Un po’ perché
Perché per te l’amore dura un anno
Perché te sai solo cancellarlo
Vuoi solo chi non ti sta cercando più… come me

[Rit.]
Che ne sai non ti hanno mai detto di no
Tu non hai mai pianto
E non sai che cosa sono i “non si può”
Te ne freghi tanto
No, non lo sai cosa vuoi
Cosa stai cercando, no
No, non è mai, non è noi
Ti rinnamorerai a marzo
Oh, oh-oh-oh, oh-oh-oh
Il 16 marzo
Oh, oh-oh-oh, oh-oh-oh
Il 16 marzo

Il 16 marzo


Ascolta su: