Mahmood, è uscito Zero, singolo per la serie tv Netflix omonima: audio e testo

0

Già utilizzato nel trailer della nuova serie Netflix, Zero, la canzone omonima e originale di Alessandro Mahmood è fuori da mercoledì 21 aprile 2021 per Island Records / Universal Music Italia. L’audio e il testo.

Prodotta da Fabula Pictures e Red Joint Film per Netflix e liberamente ispirata al romanzo Non ho mai avuto la mia età di Antonio Dikele Distefano, la serie è disponibile dal 21 aprile e vede protagonista Omar/Zero (Giuseppe Dave Seke), un adolescente timido ha il potere dell’invisibilità e deve imparare a controllarlo per difendere il suo quartiere, rinunciando ai suoi sogni artistici.

La nuova bella canzone del cantautore milanese classe 1992, è stata scritta insieme a Davide Petrella & Dardust, e a poche ore dalla release, sta già divenendo virale!

copertina brano zero by mahmood

Zero Mahmood Testo

Download e audio su Amazon – Ascolta su Apple Music

 

(1a Strofa)
Ok, non è più il caso di lasciare stare, fa come ti pare
Da sopra a un altare non mi giudicare
Se corro nudo sotto un temporale
Meglio stare soli sotto questa pioggia fluo quando cadi
Se ti dico cosa penso, poi, tu rimani?
Forse sono bravo più a nascondere, soffio la polvere
Via da questi anni strani passati a rincorrere
Ognuno ha le sue muse, con te non ho scuse
Parole confuse, disegno meduse

E allora su di me
Le tue paure puoi lasciarle cadere su di me, su di me
Su di me
Quello che senti puoi lasciarlo cadere su di me, su di me
Su di me
Quello che posso fare? Provare a non mentire

(Rit.)
Perché fuori è già notte
Le nostre voci sono rotte
Il buio è un cane che non morde
Prometto di essere più forte
Perché per me sei tutto anche se
In questo mondo siamo zero, zero, zero, zero
Zero, zero, zero, zero
Zero, zero, zero, zero
Zero, zero, zero, zero, eh

(Post-Rit.)
Per me sei tutto anche se siamo
Zero, zero, zero, zero
Zero, zero, zero, zero, eh

(2a Strofa)
Ok, non ne parliamo più
Ho fatto un po’ di ordine nel caos e resti solamente tu
Bisogna attraversare strade assai pericolose
Per arrivare al senso delle cose
È tutto già scritto, il futuro è in affitto
L’amore è un conflitto, fissiamo il soffitto

E allora su di me
Le tue paure puoi lasciarle cadere su di me, su di me
Su di me
Queste ca**ate puoi lasciarle cadere su di me, su di me
Su di me, ah

(Rit.)
Perché fuori è già notte
Le nostre voci sono rotte
Il buio è un cane che non morde
Prometto di essere più forte
Perché per me sei tutto anche se
In questo mondo siamo zero, zero, zero, zero
Zero, zero, zero, zero
Zero, zero, zero, zero
Zero, zero, zero, zero, eh

(Post-Rit.)
Per me sei tutto anche se siamo
Zero, zero, zero, zero
Zero, zero, zero, zero, eh
Per me sei tutto anche se siamo
Zero, zero, zero, zero
Zero, zero, zero, zero, eh

(Ponte)
Nulla è zero se lo paragoni al cielo
Dimmi che anche tu lo sai
Dimmi che anche tu lo sai
Nulla è zero se lo paragoni al cielo
Dimmi che anche tu lo sai
Dimmi che anche tu lo sai

(Rit.)
Perché fuori è già notte
Le nostre voci sono rotte
Il buio è un cane che non morde
Prometto di essere più forte
Perché per me sei tutto anche se
In questo mondo siamo zero, zero, zero, zero
Zero, zero, zero, zero
Zero, zero, zero, zero
Zero, zero, zero, zero, eh

(Post-Rit.)
Per me sei tutto anche se siamo
Zero, zero, zero, zero
Zero, zero, zero, zero

(Outro)
Nulla è zero se lo paragoni al cielo
Dimmi che anche tu lo sai
Dimmi che anche tu lo sai
Zero, zero, zero, zero