VillaBanks & Capo Plaza in Pasticche: audio e testo della canzone tratta dal nuovo album

0

VillaBanks e Capo Plaza hanno unito le forze in Pasticche, contagiosa terza traccia dell’album El Puto Mundo, rilasciato il 30 settembre 2020, a 10 mesi dall’ultima fatica discografica Quanto Manca e ad un anno esatto da Non lo so.

Il testo della nuova canzone del rapper milanese classe ‘2000, Vieri Igor Traxler, alias Villabanks, impreziosita dalla voce del collega campano Luca D’Orso, aka Capo Plaza. La produzione è opera di Linch & Reizon.

Nel terzo lavoro Igor, anticipato da Zero Amour e Plastica, sono presenti undici tracce inedite, quasi tutte prodotte da questa coppia, tra le quali spicca anche “Succo di bimbi”, ottava traccia incisa con la collaborazione di Rosa Chemical.

copertina album El Puto Mundo

Pasticche VillaBanks Testo

downloadDownload su Amazon – Ascolta su Apple Music

Bella Linch, oh
Non è colpa mia se da te mi stacco (mi stacco)
Bbanks

Avevo di meglio, ne avevo di più
Oggi c’ho il meglio e le Margiela ai piedi [Nota: La Maison Margiela, ex Maison Martin Margiela, è una casa di moda di lusso francese con sede a Parigi e fondata nel 1988 dal designer belga Martin Margiela. La casa produce sia collezioni artigianali ispirate all’alta moda che collezioni prêt-à-porter, con le prime che influenzano il design delle seconde]
Sai, io vendevo, non facevo i crediti
Facevo girare gli inediti
Ho cancellato la concorrenza
Ma con ‘sti soldi non torno senza
Memecita sempre sotto benzo
Una pasticca e non sei più la stessa
Uh-uh-uh, avrei dato tutto per un minuto
Dove ora son seduto
Adesso qui ci mangio
E quindi non ci sputo
Ogni giorno è primo Maggio
Accendo un cannocchiale al chiuso

Entro casa zero siga
Mangio maccheroni al sugo
E la tua tipa mi sega, sembra…
È un’altra vita
Come non fosse più mia
Che son cambiato parecchio
È come non fossi più io
Quando mi vedo allo specchio
Son lo stesso
Potresti chiamarmi oggi
Sai, ci beccheremmo stase’
Ma tu non ti fai vedere dopo le raglie che hai steso, oh
E come al solito resto solo con Stacy

Almeno non tocca pasticche
Non è colpa mia
Se da te mi stacco
Oggi fumo una stecca
Chiusi in casa con lo stick
Paranoie, finisco tutto lo stock
Ho smesso con la para-code
Io non tocco più pasticche

Non tocco più pasticche
Non tocco più pasticche (più pasticche)
Non tocco più pasticche
Non tocco più

[Capo Plaza]
Paranoie
A lei riempio la bocca
Mo fra’ sotto che ti tocca
Il mio kho sta in paranoia [Nota: kho dovrebbe significare fratello]
Non deve toccar pasticche
Prega che tutto finisce
Non tocco più pasticche
Ce l’ho giusta, vuoi fumare con me?
Ma non tocco le pasticche, quella roba mi intristisce (mi intristisce)
Oh mamma, fréro, se la prendo poi la piego [Nota: fréro è un termine spagnolo che significa fratello]
Bebecita ti do il mondo, basta torno a casa intero
Non è colpa mia
Se da te mi stacco (se mi stacco)
Non ho fatto un passo e vivo la vita mia (la vita mia)
Son per strada e pure sopra i grandi palchi
E io e te lo facciam sui pacchi
Mi vedi dappertutto e non lo vuoi accettare
Aspetto, sale il succo per non stare male
Pla-Pla-Plaza e VillaBanks
In classifica, nei trend (bang bang)
Voglio avere tutto, è roba maniacale
Dico al fréro: “calmo che ci pensa il tempo”
Pla-Pla-Plaza e VillaBanks
Dal Pacha fino all’Eiffel

Almeno non tocca pasticche
Non è colpa mia
Se da te mi stacco
Oggi fumo una stecca
Chiusi in casa con lo stick
Paranoie, finisco tutto lo stock
Ho smesso con la para a code
Io non tocco più pasticche

Non tocco più pasticche
Non tocco più pasticche (più pasticche)
Non tocco più pasticche

Capo Plaza e VillaBank
El puto
Tu sabe, coño