I Tribalistas sono tornati con il singolo Diáspora: video, testo e traduzione

0

Marisa Monte, Arnaldo Antunes e Carlinhos Brown, artisticamente conosciuti come Tribalistas, sono tornati con il nuovo singolo Diáspora, estratto dall’album Tribalitas pubblicato lo scorso agosto.

A distanza di ben 15 anni dal disco d’esordio di successo mondiale (triplo Platino solo nella penisola), quello che per intenderci includeva il tormentone “Já Sei Namorar”, il trio si è riunito per il secondo album in studio composto da dieci canzoni e questa Diáspora è la track d’apertura del progetto, scritta dal trio brasiliano e prodotta da Marisa Monte.

Il brano, verrà trasmesso dalle emittenti radiofoniche nazionali da venerdì 29 dicembre 2017.

L’inedito affronta il tema tristemente attuale della migrazione e degli spostamenti di popoli e civiltà, a causa di crisi e conflitti.

Per accedere al video cliccate sull’immagine sottostante, dopo la quale trovate la traduzione in italiano e le parole in portoghese.

diaspora-videoclip-tribalistas

Tribalistas – Diáspora traduzione (Download)

La tempesta si è calmata
Hanno perso la vita
Cosa hanno rischiato ieri in questi mari
E vivono quelli che tremavano a causa di un amore
E dai cieli aspettavano i destini

Stiamo attraversando il Mar Egeo
La barca piena di farisei
Con cubani
Siriani
Zingari
Come i romani
Senza Colosseo

Stiamo attraversando l’altro lato
Nel fiume rosso
Del sacro mare
I centri commerciali
Pieni di
Rifugiati

Tu
Dove sei?
Dove sei?
Dove sei?

Dov’è
Mio fratello
Senza sorella
Figlio mio
Senza padre
Mia madre
Senza nonna
Tenendo la mano
A nessuno
Senza un posto
In cui stare
I ragazzi
Senza pace

Dove sei?
Mio signore
Dove sei?
Dove sei?

Dio! Oh Dio! Dove sei perché non rispondi?
In quale mondo, in quale stella ti nascondi
Camuffato nei cieli?

Duemila anni fa ti ho spedito le mie urla
Che da allora inutilmente attraversa l’infinito
Dove sei, Signore Dio? …

Dove sei?
Dove sei?
Dove sei?

Stiamo attraversando il Mar Egeo
La barca piena di farisei
Con i cubani
siriani
Zingari
Come i romani
Senza colosseo

Stiamo attraversando l’altro lato
Nel fiume rosso
Del sacro mare
I centri commerciali
Pieni di
Rifugiati

Tu
Dove sei?
Dove sei?
Dove sei?
Dove sei?

Dov’è
Mio fratello
Senza sorella
Figlio mio
Senza padre
Mia madre
Senza nonna
Tenendo la mano
A nessuno
Senza un posto
In cui stare
I ragazzi
Senza pace

Dove sei?
Mio signore
Dove sei?
Dove sei?

Dove sei?
Dove sei?
Dove sei?
Dove sei?
Dove sei?
Dove sei?

Powered by NuoveCanzoni.com

Testo [Lyric Video]

Acalmou a tormenta
Pereceram
O que a estes mares ontem se arriscaram
E vivem os que por um amor tremeram
E dos céus os destinos esperaram

Atravessamos o mar Egeu
O barco cheio de fariseus
Com os cubanos
Sírios
Ciganos
Como romanos
Sem Coliseu

Atravessamos pro outro lado
No rio vermelho
Do mar sagrado
Os center shoppings
Superlotados
De retirantes refugiados

You
Where are you?
Where are you?
Where are you?

Onde está
Meu irmão
Sem irmã
O meu filho
Sem pai
Minha mãe
Sem avó
Dando a mão
Pra ninguém
Sem lugar
Pra ficar
Os meninos
Sem paz

Onde estás
Meu senhor
Onde estás?
Onde estás?

Deus! ó Deus! onde estás que não respondes?
Em que mundo, em qu’estrela tu t’escondes
Embuçado nos céus?

Há dois mil anos te mandei meu grito
Que embalde desde então corre o infinito…
Onde estás, Senhor Deus?…

Where are you?
Where are you?
Where are you?

Atravessamos o mar Egeu
O barco cheio de fariseus
Com os cubanos
Sírios
Ciganos
Como romanos
Sem Coliseu

Atravessamos pro outro lado
No rio vermelho
Do mar sagrado
Os center shoppings
Superlotados
De retirantes refugiados

You
Where are you?
Where are you?
Where are you?
Where are you?

Onde está
Meu irmão
Sem irmã
O meu filho
Sem pai
Minha mãe
Sem avó
Dando a mão
Pra ninguém
Sem lugar
Pra ficar
Os meninos
Sem paz

Onde estás
Meu senhor
Onde estás?
Onde estás?

Where are you?
Where are you?
Where are you?
Where are you?
Where are you?
Where are you?