Tony Colombo – Pozze Murì Pe Tte: video e testo del nuovo meraviglioso brano

0

anteprima video Pozze Murì Pe Tte

Da mercoledì 22 aprile 2020 è disponibile Pozze Murì Pe Tte, nuova bellissima ed emozionante canzone del cantautore neomelodico palermitano Tony Colombo: il testo scritto di suo pugno.

Sprizza amore da tutti i pori il nuovo brano dell’artista classe 1986, anche se sta facendo storcere il naso a qualcuno il fatto che sia indicato che la musica sia opera sua, quando invece, almeno in parte, la base è quantomeno molto simile a quella di Nun Me Annammore Cchiu di Raffaello.

Ma polemiche a parte, questo brano è veramente molto bello e coinvolgente e sta facendo letteralmente impazzire i numerosi fan dell’artista siciliano. Sotto il video, al momento l’unico modo possibile per ascoltare questo pezzo. Il filmato diretto da Tony&Tina, si conclude con una frase di grande impatto “L’amore è la chiave principale che apre tutte le porte dell’impossibile.”.

Tony Colombo – Pozze Murì Pe Tte testo

Sto scrivenn tutt o jorn libr’ e ch sta storij
mille pagine firnut e non m ferm angor’
chiù t teng nta sti bracc e chiù vogl fa ammore
p chell ca mi dai, mi mann e nun ca sai

pozz muri p te s taggia dimostrat comm t vogghiu ben
pozz muri p te accussì tu può verè ch teng rint o cor
si nun stai bon tien a me, si tien a frev tien a me
tu non mi avr paur
pozz muri p te si mo domand tu, bast ca tu stai bon
cumbatt nott e ghiorn p te fa capì ca camb p stammor
damm nu vas, fa qualcosa i cchiù
facimm pac e nun c’appiccicamm cchiù

Stuta a luc e nun parlar pecchè vogl fa ammor
chesta nott ? a facc ngopp o cor
no, Raffa, nun guardà, nun ce sta angor o sol
vogl restà accussì, na vit senza sci

pozz muri p te s taggia dimostrat comm t vogghiu ben
to voggh fa sapè c’amor mi etta a me, tu trov e stess pen
c stess a mi vicin a te, comm tu staij vicin a me
tu non avev paur
voggh nu figgh e te p chiuder accussì o libr e chesta storij
pecché sul cu te putev capità, tu si u chiù bell ammor
e poi t ric a verità, stu figgh a forz mi ria da
p mi fa stà sicur

c stess a mi vicin a te, comm tu staij vicin a me
tu non avev paur
voggh nu figgh e te p chiuder accussì o libr e chesta storij
pecché sul cu te putev capità, tu m’hai cagnat a vit
e poi t ric a verità, stu figgh a forz mi ria da
p mi fa stà sicur

In aggiornamento. Se volete offrire il vostro contributo per migliorare la trascrizione, potete farlo tramite commento.