Subsonica – Il Mio D. J. feat. Achille Lauro audio e testo della versione 2019

0

Il Mio D. J. dei Subsonica, dall’8 novembre 2019 è disponibile nella nuova versione con il rapper veronese Achille Lauro, come secondo singolo estratto dall’album Microchip Temporale, che fuori ovunque venerdì 22 novembre 2019 via Sony Music. Il testo e l’audio della canzone, decima track, che arriva dopo il primo assaggio Aurora Sogna ft. Coma Cose & Mamakass.

Il mio D.J., la traccia più dance e giocosa del secondo album in studio della rock band capitanata da Samuel Umberto Romano, viene ora proposta in una versione urban e molto attuale, una rilettura che ha persino coinvolto Pierpaolo Peretti Griva, detto PierFunk, il primo bassista del gruppo. in quest’occasione il rapper entra in scena con sapiente glamour vandalico e la festa finisce “in questura”. Originariamente è stato un brano di Davide Dileo, in arte Boosta, su testo di Casacci e Luca Ragagnin.

copertina album microchip temporale

Il Mio D. J. testo Subsonica e Achille Lauro

downloadDownload su: AmazoniTunes

Non c’è pazienza per l’estetico
Né più passione per l’ermetico
Quaggiù se credi in un contatto
Qualcosa atterrerà.

Cerco il suono ad occhio nudo
Dentro battute per minuto
Viaggio nel vortice stilistico
Io sono il mio DJ
E ti connetterei
Alla mia assenza di gravità.

Io sono il mio DJ
Passo la notte in questa città
Io sono il mio DJ
Dentro quei solchi c’è l’anima
Io sono il mio DJ
La selezione è ruvida
Io sono il mio DJ
La mia innocenza è tossica (eh-eh, whoa).

[Achille Lauro]
Dicono no, dico solo un po’, ah
Versane un po’, dico solo un po’
? poi si spoglia ma solo un po’
Si, sono il suo deejay ma solo un po’, ah, ah
Solo un po’
Dimmi “sono tua” solo per un po’
Resto a casa tua, si ma solo per un po’
Sono la tua diva solo per un po’

So sexy
Ballerina porno
vuole che la suono, sia la mia console
Whoa, vuole fare il bot
Dice “toglimi i vestiti, sono quasi al drop”
Oh mio amore, mia diva, sembri il mio jukebox.

Io sono il mio DJ
Io sono il tuo DJ
Passo la notte in questura ma
Io sono il tuo DJ
Dentro i miei soldi c’è l’anima
Io sono il tuo DJ
Quando ti spogli al mio Festival
Io sono il tuo DJ
La mia innocenza è tossica.

(Negli occhi è impresso il volto delle complessità
Di un buco nero che campiona anche l’aldilà
Per trasformare l’agonia delle parole
In forme d’onda-azioni, in tutto ciò che si muove)

E ti connetterei
Alla mia assenza di gravità.

Io sono il mio DJ
Passo la notte in questa città
Io sono il tuo DJ
Dentro quei solchi c’è l’anima
Io sono il mio DJ
Passo la notte in questura ma
Io sono il tuo DJ
La mia innocenza è tossica
Nananananana.


Ascolta su: