Serena de Bari – Troppo fragile: testo e video ufficiale

0

Troppo fragile è il singolo d’esordio della talentuosa Serena de Bari, giovane promessa del pop italiano. Il brano è disponibile nei negozi digitali dal 15 aprile 2016.

La canzone è stata scritta e composta da Luciano Nigro e Cristina Russo, arrangiata da Simone Summa e prodotta da Luca Venturi per la Ontheset.

Il brano sarà incluso nel primo EP in carriera, del quale Serena sta ultimando le registrazioni presso il Metropolis Studio di Milano.

In rotazione radiofonica nazionale da venerdì 22 aprile, il testo dell’inedito vuole trasmettere il desiderio di voler ricomporre i pezzi di un amore fragile, e nel continuo cercare di tornare indietro: alla fine, dopo l’ennesima delusione, non c’è più la voglia di tornare sui propri passi ma di guardare avanti.

Serena-De-Bari-troppo-fragile-cover

Il brano è accompagnato dal video ufficiale disponibile dallo scorso 13 aprile, un filmato diretto da Marco D’Andragora che potete gustarvi cliccando sull’immagine sottostante, dopo la quale trovate il testo da noi trascritto e ulteriori informazioni su questa giovanissima cantante.

troppo-fragile-video-serena-de-bari

Testo Troppo fragile – Serena de Bari (Digital Download)

Oggi è la luna
a farmi compagnia
forse è un bene
che tu sei andato via
guardo la mia storia
con luci da ironia
non ascolto più
nessun’altra tua bugia.

Tu spegni il mozzicone della mia speranza
e resta soltanto cieca indifferenza
magari no
un passo avanti e tu indietro
così non ti sbilanci
stai tranquillo non ti vedo
dolce il tuo ricordo quando ero più felice
aspetto che si formi solo un’altra cicatrice.

Ehhh vorrei stringerti le mani nooo
non mi chiameresti più
basterai te
ad acquietarmi
sono stata prigioniera del
mio tempo accanto a te
sono stata… troppo fragile
troppo fragile, troppo fragile.

Ieri la fortuna
ti ha fatto andare via
meglio sola
che in cattiva compagnia
mi alzo presto, mi vesto
non resto più in attesa di una tua telefonata
che mi troverà indifesa
mi sento appesa ad un filo
e detesto il tuo profilo
dovessi mancarti
ti prego fatti un giro
sacrifico l’orgoglio
rinuncio alla malizia
per un mio profondo sentimento di amicizia.

Ehhh vorrei stringerti le mani nooo
non mi chiameresti più
basterai te
ad acquietarmi
sono stata prigioniera del
mio tempo accanto a te
sono stata… troppo fragile
troppo fragile, troppo fragile.

Ed è così
che mi hai guardato
come se io per te non fossi più niente nooo
non eri qua

Vorrei le mani nooo
non mi chiameresti più
basterai te
ad acquietarmi
sono stata prigioniera del
mio tempo accanto a te
sono stata… troppo fragile
troppo fragile, troppo fragile.


Chi è Serena De Bari?

Serena ha solo quindici anni, è di Molfetta e ha iniziato a cantare a 7 anni ascoltando Mina, grazie alla nonna che dichiara di avere cresciuto la nipote “A taralli e Mina”, da quel giorno Serena ha partecipato a vari concorsi e talent ottenendo sempre degli ottimi risultati, proprio a uno di questi talent a Roma nella giuria c’era Luca Venturi che ha potuto sentirla rimanendo colpito dal giovane talento, dalla sua grande bravura, dalla sua semplicità e naturalezza innata. Da lì inizia il suo percorso nell’etichetta discografica milanese On The Set che ha all’attivo diversi successi, tra i quali Cleptomania della band Sugarfree, Fuoco e cenere di Micaela Foti classificatasi al 2° posto nella categoria giovani al Festival di Sanremo 2011, e tante altre produzioni e collaborazioni importanti con colonne sonore nel cinema e nella televisione (Scusa ma ti chiamo amore,Milano Palermo il Ritorno etc…). Questa ragazza ha una voce inconfondibile e dolcemente potente, nei suoi live è capace di creare atmosfere coinvolgenti con il pubblico grazie alla sua grande padronanza scenica ed interpretazione. Il suo motto è ”la musica io la vivo perché se non la vivessi non darei emozioni”. Questa è la sua pagina Facebook.