Norah Jones: ascolta la nuova canzone “Tragedy” + testo e traduzione

0

Come ormai ben saprete, il prossimo 7 ottobre uscirà il sesto album in studio di Norah Jones battezzato Day Breaks, atteso disco anticipato dal singolo Flipside, rilasciato lo scorso 9 settembre.

La cantautrice e musicista statunitense ha svelato l’audio di un nuovo brano che si intitola Tragedy, secondo assaggio ma anche traccia numero 2 del progetto, disponibile in digital download dal 30 settembre.

La canzone è stata scritta dall’interprete con la collaborazione di Sarah Oda. Il testo è incentrato su un uomo, una brava persona, molto religiosa, ma anche fin troppo amante del vino, a causa del quale lasciò la famiglia. Invecchiando, egli riuscì a togliersi il vizio di ubriacarsi, ma la tentazione di tornare a bere, ebbe il sopravvento. Ecco perché il brano si chiama Tragedia: evidentemente questo tizio non ha fatto una bella fine.

E’ più o meno questo il significato, o almeno la mia interpretazione dell’inedito, che è possibile ascoltare direttamente nel canale Youtube della Jones cliccando sull’immagine in basso, relativa alla copertina dell’album.

A seguire trovate la mia traduzione in italiano ed il testo in inglese.

daybreaks-album-cover-norah-jones

 

Tragedy – Norah Jones – Traduzione (Digital Download)

E’ una tragedia
E’ una tragedia
E’ una tragedia
E’ una tragedia

Aveva solo venticinque anni
Aveva un cuore aperto e la mente tenera
Cantava in tutti gli inni (o “i salmi”) che conosceva
Era sempre alla ricerca di un segnale dall’alto
Quando la sua acqua si trasformò in vino
Tutta l’oscurità (o “malvagità”) divenne luce.

Aveva figli e una moglie paziente
Solo che non avrebbero dovuto farlo sentire “ubriacone”
Così li abbandonò solo per riempire il suo bicchiere
Ogni sorso l’avrebbe fatto sentire vivo
Nessun osso nel suo corpo era asciutto.

E’ una tragedia
E’ una tragedia
E’ una tragedia
E’ una tragedia

Ora ha finalmente cambiato idea
Ha le rughe e un amico ricurvo
Egli trattiene le lacrime pensando agli anni in cui
La bottiglia è stata troppo tempo lontana da lui
Così si sedette per farsi un altro giro
Cantando Alleluia fino ad annegare

E’ una tragedia
E’ una tragedia
E’ una tragedia
E’ una tragedia

 

Tragedy testo – Norah Jones

It’s a tragedy
it’s a tragedy
it’s a tragedy
it’s a tragedy

He was only twenty five,
had an open heart and tender mind
he sang through all the hymns he knew
he was searching for a higher sign
when his water was turned to wine
all the darkness became light.

Babies and a patient wife,
they just wouldn’t have to keep him high
so he gave them up just to fill his cup
every sip would make him feel alive
no bones in his body were dry.

It’s a tragedy
it’s a tragedy
it’s a tragedy
it’s a tragedy

Now he’s finally come around
he’s got wrinkles and a crooked friend
he holds back tears thinking of the years
that the bottle had a long time down
so he’d sit have another round
singing hallelujah ‘till it drowns.

It’s a tragedy
it’s a tragedy
it’s a tragedy
it’s a tragedy