Negrita – 1989: testo e video ufficiale (nuovo singolo)

0

 

1989 è il secondo singolo dei Negrita estratto da 9, il nono album in studio della rock band, pubblicato il 24 marzo 2015 per Universal Music Italia. Prodotto da Fabrizio Barbacci, il progetto del gruppo ha già ottenuto un Disco d’Oro, ma non c’è da meravigliarsi visto che l’ultima fatica discografica Dannato vivere, risale al 2011.

In rotazione radiofonica da venerdì 12 giugno 2015, questa canzone fa seguito al precedente Il gioco ed ai due promozionali Poser e Mondo politico.

Come si evince dal titolo, l’inedito (rimasto in un cassetto per una decina di anni) è incentrato sul 1989 ed intende far riassaporare l’atmosfera di quell’anno, in cui vi sono stati tanti importanti avvenimenti storici e cambiamenti sociali come le proteste di piazza Tienammen in Cina e la caduta del muro di Berlino, avvenimenti visti dai sognanti occhi della giovinezza.

Immagino che prossimamente sarà possibile vedere il video ufficiale che accompagna questo pezzo.

In attesa del filmato potete ascoltare l’audio integrale cliccando sull’immagine in basso, dopo la quale trovate le parole che compongono la canzone da noi trascritte.

Aggiornamento: cliccando sul seguente link, potete vedere su Youtube il video ufficiale del singolo dei Negrita, 1989. Il filmato è stato diretto da : The Secret Family e prodotto da Marco Morano.

nove-cd-cover-negrita

Testo 1989 – Negrita (Digital Download)

(Cesare Petricich, Enrico Salvi, Paolo Bruni, Lorenzo Cilembrini)

Ohohohohohoh (x4)

Persi nella nuvola blu, della gioventù
le mie mani sulle tue
ed il cielo dentro agli occhi
il pieno nel piazzale di un bar
la strada che va
l’incoscienza dell’età
volevamo solo andare via

Ohohohohohoh (x4)

Il vento alza un odore di mare
di polvere e sale
sulla via per Marrakesh
ballavamo a piedi nudi
giorni di velluto e poesie
disastri e Utopie
a Berlino tutto ok
mentre il muro andava in briciole

Uouhuouh

La notte è vergine
ti prego non tremare
i sogni strillano
non li puoi fermare
la notte è femmina
e mi sto innamorando
i sogni strillano
e il mondo sta cambiando

Ohohohohohoh (x4)

E tu col tuo vestito di fiori
sembravi una diva
per le strade di Montmartre
era ancora primavera
nell’autoradio Punk e New wawe
il boss e Tom Waits
cantavamo a squarciagola
con un cuore in piazza Tienanmen

Uouhuouh

La notte è vergine
ti prego non tremare
i sogni strillano
non li puoi fermare
la notte è femmina
io mi sto innamorando
i sogni strillano
e il mondo sta cambiando
il mondo sta cambiando
il mondo… sta cambiando
il mondo
il mondo
il mondo sta cambiando

Ohohohohohoh (x3)