Mina & Ivano Fossati – Tex-Mex: video ufficiale, audio e testo del duetto

1

Mina e Ivano Fossati in un meraviglioso duetto sulle note di Tex-Mex, singolo disponibile da giovedì 7 novembre 2019 come primo anticipo dell’album collaborativo di inediti intitolato Mina Fossati, negli scaffali dei negozi dal successivo 22 novembre via PDU, nel classico CD, in vinile e in digitale. Il testo, l’audio e il video ufficiale diretto da Mauro Balletti.

Questi due immensi artisti per la prima volta uniscono le loro voci in 11 nuove canzoni, scritte e composte da Ivano e interpretate insieme. Questo primo bellissimo assaggio, è accompagnato da un filmato animato, che propone un finale sorprendente, nel quale si sente qualcosa di inedito che sarà racchiuso nel disco: sto parlando di Farfalle, seconda traccia del progetto collaborativo, che stando a quel poco che si sente, sembra un pezzo molto interessante e allegro.

In uno smartphone su Marte, vediamo comparire due astronauti che ballano sulle note del brano, nel quale sentiamo Mina cantare “Farfalle, farfalle, il segno dell’estate, arrivano le rondini, appaiono….” e Fossati “l’aria dell’estate, si accorciano le gonne delle… fidanzate“. Un originale snippet!

copertina album mina fossati

Tex-Mex testo — Mina • Ivano Fossati

downloadDownload su: AmazoniTunes

[I. Fossati]
Sento dire che
su quella carretera nera
stai tornando verso casa stasera e manca poco
mi farà male, so quello che sale
e sai tu quello che gli occhi sanno
molto più delle parole sanno
è la storia della nostra vita
l’amore giura e scongiura un momento
ma dopo è tradimento e gli occhi sanno di più

[Mina]
A mano a mano
che sale su per l’altopiano
la mia corriera sbuffa l’aria, corre e frusta l’aria
e intorno manda fiamme,
lampi nella notte in arrivo

[Insieme – M. Mazzini]
Meglio così
altrimenti se ne vanno i giorni
fra mancanza e silenzio
litigi e tradimento
perdona i pentimenti, che noia!
ma guarda tutti quelli laggiù
come ballano e si baciano
con che sguardi s’ingannano
per un’occhiata così
anche tu m’hai desiderata
e allora sono tornata
e allora sono tornata (tornata, tornata, tornata)

[Mina]
E vengo a dirti che
in mezzo a quest’arsura
in questa notte scura, scura
con la polvere e il caldo che sconfigge la passione trafigge, illude, distrugge
ma se perdona, perdonerà anche me.

[I. Fossati]
E dal buio in fondo
qualcosa si avvicina piano
sento l’asma di un motore lontano
mi farà male vederti
ma fanno già festa i cani del mio cuore.

[Insieme – *I. Fossati – M. Mazzini – CORO]
Meglio così!
altrimenti se ne vanno i giorni
fra lontananza e silenzio
litigi e tradimento
perdono i pentimenti, che noia
ma guarda tutti quelli laggiù
come ballano e si baciano
con che sguardi s’incatenano
per un’occhiata così
*anch’io ti ho desiderata
e allora sono tornata (tornata, tornata)
E ALLORA SONO TORNATA


Ascolta su: