Lukas Graham, è uscita in tutto il mondo l’edizione 2016 dell’album omonimo: tracklist e streaming audio

0

Da venerdì 1° aprile, è disponibile l’album omonimo dei Lukas Graham, edizione 2016 del disco d’esordio pubblicato nel 2012, disponibile nel classico CD e in download digitale, oltre che nelle piattaforme streaming. Al contrario del debut album, quest’edizione è stata pubblicata in tutto il mondo. In realtà ad eccezione del titolo, non ha praticamente nulla a che vedere con Lukas Graham 2012, in quanto di quell’edizione, contiene solo una canzone: la nuova ma quasi identica versione di Drunk In the Morning. Per il resto, la tracklist è quasi la stessa di Lukas Graham (Blue Album) pubblicato nel 2015. Rispetto a quel progetto, in quest’edizione non c’è la track Hayo, sostituita con la citata Drunk In the Morning ed è presente Better Than Yourself (Criminal Mind, Pt. 2) inclusa nell’album del 2012.

Tra le dodici canzoni, non posso esimermi dal citare la hit che ha reso celebre la pop-soul band danese: sto ovviamente parlando di 7 Years, bel pezzo in rotazione radiofonica nazionale dallo scorso 8 gennaio, che sta facendo faville praticamente in tutto il globo.

In Danimarca, l’opera è uscita nei mesi scorsi, ed ha conquistato quattro dischi di Platino, restando in vetta alla classifica relativa ai dischi più venduti per ben 15 settimane consecutive, infrangendo anche il record degli album con maggiori stream (839.000 solo nelle prime 24 ore di pubblicazione).

A detta del bassista Magnus Larsson, il disco è un’istantanea della vita di Lukas dai 20 ai 30 anni: “Stare insieme per così tanto tempo vuol dire attraversare con lui tutti i momenti più difficili, come lo è stato la perdita del padre. In questo album ascolterete quello che è accaduto nella vita di Lukas negli ultimi anni”, non a caso la copertina raffigura un dipinto, lo stesso quadro che si trova in un café vicino al posto in cui Graham è cresciuto, un luogo del quale conserva ricordi dei suoi genitori. Quella raffigurazione rappresenta la sua adolescenza ma è diventato un posto speciale anche per la band in quanto i componenti del gruppo ci andavano dopo le prove e i concerti. La donna nuda raffigurata è Anita Ekberg, protagonista del film La Dolce Vita.

Appena dopo la cover, potete leggere i titoli dei brani inclusi in questa nuova uscita discografica, che è anche possibile ascoltare in streaming gratuito.

Prima di concludere, volevo ricordare ai fans della band, che Lukas Graham (voce), Mark Falgren (batteria), Magnus Larsson (basso) e Kasper Daugaard (tastiera) effettueranno un paio di concerti in Italia: il 20 giugno al Carroponte di Sesto San Giovanni (MI) e il 21 al Postepay Rock in Roma (Ippodromo delle Capannelle). I biglietti sono reperibili sul circuito TicketOne. In caso di sold out, vi consigliamo l’affidabile ma più costoso Viagogo.

lukas-graham-cover-album-2016

Tracklist Lukas Graham 2016 album (Disponibile su Amazon nei formati Audio CD e Download Digitale)

  1. 7 Years 3:57
  2. Take the World By Storm 3:11
  3. Mama Said 3:26
  4. Happy Home 3:38
  5. Drunk In the Morning 3:23
  6. Better Than Yourself (Criminal Mind, Pt. 2) 4:26
  7. Don’t You Worry ‘Bout Me 3:10
  8. What Happened To Perfect 3:56
  9. Strip No More 3:26
  10. You’re Not There 3:22
  11. Funeral 4:04

Streaming album Lukas Graham 2016: previa iscrizione su Spotify, potete ascoltare l’audio delle didici tracce incluse nel disco. Per accedere al sito cliccate sull’apposito link. Quì l’audio su Youtube.