Luciano Ligabue: avete presente il fratello Marco? Sembrano gemelli! | Pazzesco

0

Una somiglianza incredibile quella tra Luciano Ligabue e suo fratello Marco. Lo avete mai visto? I due sono praticamente identici.

Ligabue
Ligabue – NuoveCanzoni.com

Un fratello che sembra la sua fotocopia: Luciano Ligabue può dire di avere quasi un gemello! Anche se, c’è da dire che Marco, è il fratello minore.

LEGGI ANCHE –> Ligabue Elisa duettano in Volente o nolente: ascolta il singolo (Testo)

Luciano Ligabue, avete mai visto suo fratello Marco? Due gocce d’acqua

E’ sicuramente uno dei cantanti più amati in Italia Luciano Ligabue: l’artista ha alle spalle una carrellata di successi nella musica da far invidia ai colleghi più giovani.

L’artista nostrano ha la musica nel sangue. Anche suo fratello Marco, infatti, bazzica nel campo ormai da anni. E’ uno dei musicisti più apprezzati nel nostro paese. Classe 1970, ha di recente portanto in giro per il bel paese il suo ultimo album che ha come titolo ‘Il mistero del Dna’.

Marco ha una compagna e una figlia di nome Viola. Appena può, va a trovare le due che abitano nella Rivela del Corallo in Sardegna, perché ama stare con la sua piccolina.

LEGGI ANCHE –>Il testo e il significato di Oggi ho perso le chiavi di casa di Luciano Ligabue

La Sardegna è un’isola che Marco ama particolarmente, perché piena di fervore artistico: è qui che ha composto tante canzoni. Per omaggiare l’Isola, il fratello del noto artista ha anche suonato brani come “Non potho reposare” e “Nanneddu meu” celebre della tradizione locale.

Per molto tempo, Marco è stato chitarrista dei Rio, poi ad un certo punto ha deciso d’intraprendere coraggiosamente la carriera da solista.

Marco Ligabue
Marco Ligabue – NuoveCanzoni.com

Il motivo della decisione di diventare solista

Marco Ligabue ha deciso di fare musica da solo e non più con il suo storico gruppo semplicemente perché ha capito di aver dato tutto lì e di trovare altre strade e altre ispirazioni artistiche.

Come suo fratello Luciano, anche Marco ha alle spalle tantissimi concerti e soddisfazioni in campo artistico.

Nel suo album ha anche omaggiato grandissimi artisti con ben 7 cover, come “Generale” di De Gregori o anche “Il pescatore” di De André. Non poteva mancare anche un piccolo pensiero per Battisti e il suo mitico “Nastro rosa”.

La somiglianza oltre che estetica è anche evidente nella voce. Difficile distinguerli!