Il singolo d’esordio Ba.. Ba.. Baciami piccina del rapper SPIKA: video e testo

0

Si basa sul celebre brano del 1953 del Quartetto Cetra il singolo d’esordio del giovane rapper palermitano Spika, pubblicato nei negozi digitali il 14 novembre 2016 (distribuito da Flash music).

La giovane (ha appena 17 anni) promessa del rap italiano, il cui vero nome è Francesco Quartararo, ha sfornato questa simpatica canzone del mitico Quartetto Cetra (era composto da Felice Chiusano , Giovanni “Tata” Giacobetti, Lucia Mannucci e Antonio Virgilio Savona) con gli arrangiamenti di Aniello Misto di “Sud in Sound” ed il mixaggio di Franco Gennaro, rivisitato in chiave rap. Il testo dimostra le sue grandi capacità di scrittura, in particolar modo, questo ragazzo è molto bravo nel freestyle.

Il brano è rotazione radiofonica e televisiva dallo scorso 18 novembre e sarà incluso nel debut album di prossima uscita battezzato “Autorapsia”.

Ba.. Ba.. Baciami piccina è accompagnata da un videoclip dinamico, allegro e colorato, diretto da Maurizio Palumbo.

Per gustarvelo nel canale Youtube di Spika cliccate sull’immagine sottostante, dopo la quale trovate le parole da me trascritte.

ba-ba-baciami-piccina-videoclip-spika

Ba.. Ba.. Baciami piccina – Spika – Testo (Digital Download)

Ba.. Ba.. Baciami piccina
con la bo.. bo.. bocca piccolina
dammi tan.. tan.. tanti baci in quantità
ma questi baci a chi li devo dar?

Se tu non esistessi, io t’inventerei
siamo solo un po’ sconnessi ma… ti collegherei
la notte è un po’ vicina
siamo vicini io e te
ora che il cielo rimane solo il limite
non è vero che se non ti cerco non ti penso mai
ma se me ne vado via per sempre non mi mancherai
vado lontano… dove l’aria la respiro appena
nebbia di Milano, sole di Palermo a cena
te l’ho scritto sopra i muri
se ? dialogare non siamo rimasti muti
volendo potrei darti un po’ più tempo
ma dovrei darmi più tempo anch’io
me l’accendo, volo sul parapendio.

Ba.. Ba.. Baciami piccina
con la bo.. bo.. bocca piccolina
dammi tan.. tan.. tanti baci in quantità
ma questi baci a chi li devo dar?

Oh! Bi.. bi.. bimba birichina
tu sei be.. be.. bella e sbarazzina
quale ten.. ten.. tentazione sei per me
Ma questa tentazione che cos’è?

Mentre tutti stanno incasinati al traffico
le macchine le mastico
qui l’anteprima è drastico
e la mia vita è un insieme di vento andato
fatti di cemento armato
questo treno che è attardato
e sono qui che aspetto
con la mia amica Saxa
a lei non le do un nome si, la chiamo ansia
non voglio che se faccio la gente mi ringrazia
manco te rinfaccia solo che (riconosca la mia faccia)
in mezzo a tante… maschere
vorrei morire un’altra volta solamente per rinascere
e porto con me la gente che c’ha creduto
che nonostante ogni calcio e sputo
è arrivata qui, dove sta
questa vita ti toglie poi non ti da
intrappolati dentro la città
rassegnati, assegni mai segnati
non servono insegnamenti, dalla strada li ho imparati
ti spiego cosa provo quando poi non torni e menti
potrei farne a meno ma meno non conteresti
vorrei dirti quanto basta per farti capire un poco
dirti non basterebbe, capirti rimane un vuoto.

B-a ba e b-e be
cara sillaba con me
E e ebibia ubia ibia ubia uu ba
sono tanto deliziose queste sillabe d’amore.

Ba bi, ba bi
Ba.. Ba.. Baciami piccina
con la bo.. bo.. bocca piccolina
dammi tan.. tan.. tanti baci in quantità
ma questi baci a chi li devo dar?

Mo questa storia, tienila bene in testa
musica nelle vene, un guerra dentro la testa
a 17 sembra tutto uguale ma qualcosa cambia
un’altra strumentale, un pugno dritto nella pancia
e mangia… tutto il cibo che puoi, che vuoi
che non non ci crediamo a questi supereroi
(salvami adesso da sta delusione, un eruzione di ogni mia canzone che porta il mio nome)
tornare indietro non posso
dopo che ho sbranato e sudato per questo
sta roba mi ha salvato quindi glielo riconosco
per i miei fratelli apprezzo un altro affare losco
vado ma sai che non mi sono stancato
di dirvi che “chi vive di musica frate è invincibile”
se vuoi scrivere, ancora frate devi vivere
e queste storie specialmente devi viverle.

Ba.. Ba.. Baciami piccina
con la bo.. bo.. bocca piccolina
dammi tan.. tan.. tanti baci in quantità
ma questi baci a chi li devo dar?

Ba ba baciami con le note di sto brano
la notte che mi prende e mi stravolge me la sbrano
e poi che ten ten tentazione sei per me
ma questa tentazione che cos’è
che cos’è!


copertina-ba-ba-baciami-piccina-spika