Gigi D’Alessio & Luchè – Come me: audio e testo del nuovo singolo

0

Il testo e l’audio di Come me, nona traccia dell’album Noi Due di Gigi D’Alessio, che in questo pezzo duetta col rapper Luchè.

Scritta a quattro mani con il rapper napoletano Luca Imprudente, aka Luchè, questa canzone, interamente in italiano, è stata definita dal cantautore con una traccia “sorprendente” ed in effetti sentire il rapper cantare un pezzo così triste, non capita di certo tutti i giorni.

Aggiornamento: il romantico e amaro brano in oggetto, è il quarto singolo estratto dal disco e sarà on air da venerdì 20 dicembre 2019. Sulle parole del rapper, il cantautore ha cucito una melodia in grado di unire due mondi apparentemente distanti e questo dimostra che le etichette e le barriere nella musica si possono abbattere, senza tuttavia perdere la propria identità artistica.

copertina album noi 2

Come me testo — Gigi D’Alessio • Luchè

downloadDownload su: AmazoniTunes

[Luché]
Na na na
Mi sembrava come vola via… lontano
via da ogni singola bugia… solo noi
da quella paura che non muore mai
di soffrire, di nuovo, daccapo
e se ora annego nella mia pazzia
e perchè io vivevo per lei
quei discorsi sulla gelosia
nei ricordi che bagnano gli occhi
se questo è amore non lo voglio, no.

[Gigi]
Io che non avevo mai visto una donna piangere per colpa mia
mi sentii come cadere giù dall’universo
in quelle notti piene di rimorsi dove siamo solo una fotografia
devi saper dire “ho amato” e saper dire “ho perso”
come me

[Insieme]
come me

[Gigi]
Na na na
Mi parlava con malinconia
piano piano
terrò viva la nostra magia
se lo vuoi
mi disse che nessuno merita

[Insieme]
di soffrire di nuovo, daccapo
è che non me lo permetterà mai
di morire lontana da me
io continuavo a spingerla via
ma dentro urlavo “ti amo”

[Luché]
se questo è amore
non lo voglio, no

[Gigi]
Io che non avevo mai visto una donna piangere per colpa mia
mi sentii come cadere già dall’universo
in quelle notti piene di rimorsi dove siamo solo una fotografia
devi saper dire ho amato e saper dire ho perso

Io che non avevo mai visto una donna piangere per colpa mia
mi sentii come cadere già dall’universo
in quelle notti piene di rimorsi dove siamo solo una fotografia
devi saper dire “ho amato” e saper dire “ho perso”.

Io che non avevo mai visto una donna piangere per colpa mia
mi sentii come cadere già dall’universo

Na na na
Na na na


Ascolta su: