Gianluca Grignani – Tu che ne sai di me: audio, video, testo e significato del comeback

0

Rilasciato mercoledì 1° gennaio 2020 via Columbia/Falco a Metà, Tu che ne sai di me è un singolo del cantautore e chitarrista milanese Gianluca Grignani, un attesissimo comeback dell’artista pop rock, che negli anni ’90 ci incantò con brani come Destinazione Paradiso, La mia storia tra le dita e Falco a metà. Il testo, l’audio e il video diretto dal veterano Gaetano Morbioli.

Dopo tre lunghissimi anni, il cantante torna alla ribalta con questa canzone, prodotta da Andrea Fagiuoli e arrangiata da Enrico Magnanini e Michele Zocca. Il brano è disponibile ovunque, anche in radio, proprio il 1° gennaio 2020, il primo giorno di un anno che gli auguro, possa regalargli tante soddisfazioni, visto che negli ultimi anni se n’è tolte ben poche. Nel 2020, Grignani tornerà anche ad esibirsi in una serie di concerti. Insomma, i fan di questo artista hanno di che essere felici!

Risolti vari problemi di natura personale, Gianluca ha trascorso gli ultimi due anni a scrivere e produrre e “Tu che ne sai di me” è solo il primo assaggio di questo lungo lavoro, l’apertura di progetto artistico molto più ampio, che lo vedrà protagonista tutto il 2020, presumibilmente con un nuovo progetto discografico, successore di A volte esagero (settembre 2014).

La canzone, che segna il ritorno alle origini rock e nella quale molti degli ascoltatori potranno riconoscersi, è stata così spiegata dallo stesso Grignani: “è una presa di coscienza, è come passare il testimone a se stessi…un momento che si ripete durante la vita, a diverse età e in diverse circostanze, ma che tutti prima o poi devono affrontare“.

Ho lavorato molto sulla produzione di questo primo singolo, ci tenevo che diventasse quello che poi è diventato, anche perché è la canzone del ritorno, è il brano della mia indipendenza, è il pezzo in cui credo e spero molti si riconoscerannoGianluca Grignani.

Tu Che Ne Sai Di Me copertina brano by grignani

Gianluca Grignani – Tu che ne sai di me testo

downloadDownload su: AmazoniTunes

Se per te io sono un assassino
Perché piangi per me sul cuscino?
Dimmi, credi veramente ancora
Che si è innocenti oggi come allora?

Tu che ne sai di me?
Cosa ne sai?
(what do you know about me)
Tu ti ricordi un uomo
Che non esiste ormai per te

Io che ero lì quand’eri fuori come una nuvola
A raccontarti una favola
Che nessuno a me ha raccontato mai
Così la invento sai, ohohohohoh
Così la invento sai

Vuoi venire con me nel giardino
Della mia memoria iridescente
Vuoi provare come ci si sente
Quando ci si pente
A uscirne indifferente

C’è chi riconosce le mie mani lo so
Ma davvero non le hai viste mai però
Sanno toccarti con questa musica
Nella notte scura
Non c’è più censura
Tu che ne sai di me
Cosa ne sai
(what do you know about me)
Dimmi dove eri il giorno
Che io quasi non ritorno
(what do you know my sweet)

Dimmi chi ti è stato vicino
Nel bagliore del mattino (Nel bagliore del mattino)
E invece chi volevi ma non c’era
Nelle ore ombrose della sera (della sera)
E poi arrivi a un punto che non torni indietro
E ascolti solo me
Dimmi perché?
Quasi che io fossi o custodissi il segreto
Per non aver paura anche per te, ehi

Tu che ne sai di me?
Cosa ne sai?
(what do you know about me)
Tu ti ricordi un uomo
Che non esiste ormai per te
Tu che ne sai di me?
Cosa ne sai? Wohohoh
Dimmi dov’eri il giorno
Che io quasi non ritorno, wohohoh

Tu che ne sai di me?
Cosa ne sai di un uomo?
Tu che ne sai di me?
Cosa ne sai di un uomo?

La gente, la gente è sola
(The people, the people is lonely)
Io che ero lì quando eri fuori come una nuvola
A raccontarti una favola che nessuno ti ha raccontato mai


Ascolta su: