Gavin Harrison: nel nuovo album Cheating the Polygraph canta 8 brani dei Porcupine Tree

0

In data 13 aprile 2015 è uscito Cheating the Polygraph, il nuovo nonché secondo album da solista del batterista britannico Gavin Harrison che per l’occasione, reinterpreta otto canzoni dei Porcupine Tree, rock band inglese della quale è membro.

Il batterista dei King Crimson e dei Porcupine Tree, ha reinventato e riarrangiato questi brani (tra i suoi preferiti) con la collaborazione del bassista britannico Laurence Cottle, noto sulla scena jazz e jazz/fusion.

Gli otto pezzi che compongono l’opera, prodotta su etichetta Kscope e distribuita da Audioglobe, sono stati registrati nell’arco di circa cinque anni.

In carriera Harrison ha lavorato a fianco di numerosissimi artisti come gli italiani Eugenio Finardi, Caludio Baglioni e Franco Battiato, ma anche con artisti stranieri del calibro di Iggy Pop, Kevin Ayers, Manfred Mann e Lewis Taylor.

Per incidere quest’album, il batterista ha collaborato con diversi grandi musicisti come il bassista Laurence Cottle ed il sassofonista Nigel Hitchcock.

L’opera viene venduta accompagnata da un DVD, che se non ho capito male dovrebbe includere 4 video del DVD “Rhythmic Horizons”, più tre nuovi filmati estrapolati dalla sua performance dal vivo al The Frankfurt Music Show. Al suo interno dovrebbero esserci anche alcune interviste, ma ripeto che non ho alcuna certezza a riguardo.

Appena dopo l’immagine della cover, potete leggere i titoli delle otto canzoni incluse in questo nuovo disco.

Cheating-the-Polygraph-cd-cover-gavin-harrison

Tracklist Cheating the Polygraph – Gavin Harrison (Disponibile su Amazon nei formati Audio CD e Vinile)

  1. What Happens Now? 7:31
  2. Sound of Muzak / So Called Friend 5:55
  3. The Start of Something Beautiful 4:47
  4. Heartattack in a Layby 6:00
  5. The Pills I`m Taking (Anesthetize) 5:03
  6. Hatesong / Halo 8:16
  7. Cheating the Polygraph / Mother & Child Divided 5:29
  8. Futile 6:04