Diodato – I miei demoni: testo e video ufficiale

0

Si intitola I miei demoni è il nuovo singolo del cantante aostano Diodato, estratto dal primo album in carriera E Forse Sono Pazzo, pubblicato originariamente il 23 aprile 2013 e ripubblicato il 14 febbraio 2014.

Dopo la convincente e personale reinterpretazione di “Amore che vieni amore che vai”, colonna sonora del film Anni Felici, che gli ha fatto aggiudicare il Premio De Andrè per “la reinterpretazione dell’opera di Fabrizio”, riconoscimento ritirato lo scorso 20 settembre in occasione della cerimonia di premiazione in Piazza Fabrizio De Andrè (Vicolo Vespasiano) a Roma, l’artista sempre più in ascesa, ha partecipato alle nuove proposte di Sanremo 2014.

Dopo il Festival, il cantante ha rilasciato il singolo Se solo avessi un altro, e dallo scorso martedì 23 settembre, è entrata in rotazione radiofonica questa canzone che chiude la sua prima era discografica.

La canzone è anche accompagnata dal video ufficiale uscito nel canale Youtube dell’interprete un giorno prima.

Il filmato è stato diretto da Fabio Tarantino e potete vederlo cliccando sull’immagine in basso.

diodato-i-miei-demoni-video-screenshot

Esce oggi il videoclip de “I miei demoni”, e con esso si chiude il capitolo “E forse sono pazzo”. È uno dei brani che amate di più, che avete cantato di più durante tutto il tour e anche uno dei primi che ho scritto per questo disco. Mi sembrava giusto quindi concludere così e ringraziarvi ancora per aver permesso a questo mio primo lavoro di vivere così a lungo“ ha scritto su Facebook il giovane artista.

Testo I miei demoni – Diodato (Digital Download)
Voglio sentirmi libero stasera esco
e me ne vado in giro in qualche posto
a importunare tutta questa bella gente sì
ad annegare il malumore tra la gente

Mi tiro a lucido come in un occasione importante
per poi distruggermi con fare affascinante
nessuna sarà in grado di resistermi
non ci sarà nessuno in grado di resistermi
ma c’è una voce dentro dice cosa fai
domani te ne pentirai

Domani voglio incontrare i miei demoni e guardarli ancora in faccia
sentire il loro peso che mi schiaccia
e quindi bevo bevo bevo e vado giù
e quindi bevo bevo bevo e vado giù
Voglio incontrare i miei demoni si
non fare quella faccia
dalla tua mente in gabbia
e gli occhi ti schiaccia
e bevi e vieni bevi e vieni giù con con me
si bevi e vieni bevi e vieni giù con con me

La notte rapida mi scivola addosso
e dopo questi due bicchieri già mi riconosco
e bevo bevo bevo bevo e vado giù
e bevo ballo ballo bevo e ci sei tu
che dici cosa fai
domani giuro te ne pentirai

Domani voglio incontrare i miei demoni e guardarli ancora in faccia
sentire il loro peso che mi schiaccia
e quindi bevo bevo bevo e vado giù
e quindi bevo bevo bevo e vado giù
Voglio incontrare i miei demoni si
non fare qualla faccia
dalla tua mente in gabbia
e gli occhi ti schiaccia
e bevi e vieni bevi e vieni giù con con me
si bevi e vieni bevi e vieni giù con con me

E non lo so
cosa mi spinge a farlo
non lo so
e non lo so
cosa mi spinge a farlo

Voglio incontrare i miei demoni si
non fare quella faccia
dalla tua mente in gabbia
e gli occhi ti schiaccia
e bevi e vieni bevi e vieni giù con con me
si bevi e vieni bevi e vieni giù con con me