Diodato – Essere semplice: audio e testo del nuovo singolo

0

Da oggi è in rotazione radiofonica, nei negozi e disponibile per l’ascolto Essere semplice, il nuovo singolo del cantautore aostano Diodato, che dopo l’esperienza con Roi Paci al Festival di Sanremo sulle note di Adesso, classificatasi all’ottavo posto, volta quindi pagina proponendoci una canzone che a parer mio è niente male.

Pubblicato via Carosello Records, si tratta un freschissimo pezzo pop che l’artista classe 1981 dedica a «A chi ha sempre fatto di testa sua, sbagliando spesso, facendosi pure del male. A chi almeno una volta ha desiderato d’essere un po’ più semplice. Ai complicati senza speranza.».

Dietro la leggerezza e la spensieratezza della melodia, si nasconde il messaggio di prendere le cose con semplicità, nonostante le difficoltà della vita.

Per ascoltare la nuova canzone cliccate sulla cover, dopo la quale potete leggere le parole che la compongono.

essere-semplice-copertina

Testo (Download)

Ci sono cose che succedono
un giorno all’improvviso
che sembra quasi fosse tutto scritto, già deciso
e tutto ciò che hai dato per scontato
sembra svanire in un istante cancellato
tutte le cose per scelta hai trascurato
ogni parola che non hai ascoltato
quello che avevi chiuso in uno scantinato
adesso torna a dirti quanto sei sbagliato.

E chiedo scusa se non ho vissuto
come gli altri mi dicevano
se tutto quello che ho desiderato
era più grande di me
e ora che sono qui mi manca il fiato
vorrei davvero essere semplice
ma so che è stupido considerato
che non fa parte di me.

Ma sono cose che succedono
cosi improvvisamente
che tutto quello che ora ti circonda cambia in un istante
e tutto ciò a cui non hai più pensato
quello che hai fatto agli altri e che hai dimenticato
ogni momento ogni occasione che hai sprecato
ogni consiglio che non hai ascoltato
tutte le cose che hai bruciato e disprezzato
sembrano dirti quanto sei sbagliato.

E chiedo scusa se non ho vissuto
come gli altri mi dicevano
se tutto quello che ho desiderato
era più grande di me
e ora che sono qui mi manca il fiato
vorrei davvero essere semplice
ma so che è stupido considerato
che non fa parte di me.

Che sono stato sempre complicato, sempre fuori dal coro, sempre inadeguato
come chi non trova mai la strada per tornare a casa
ma sono cose che succedono
ma si che ci vuoi fare…

E chiedo scusa se non ho vissuto
come gli altri mi dicevano
se tutto quello che ho desiderato
era più grande di me
e ora che sono qui mi manca il fiato
vorrei davvero essere semplice
ma so che è stupido considerato
che non fa parte di me.