Denis Dosio – Non mi tocchi: audio e testo del singolo d’esordio

0

Il testo e l’audio di Non mi tocchi, prima canzone del giovane influencer romagnolo Denis Dosio, uscita venerdì 10 gennaio 2020 per Battitorumore.

Per la gioia delle fan, l’instagrammer di Forlì ha sfornato il suo primo singolo, un dolcissimo brano inedito definito dall’italo-brasiliano come la cosa più importante che abbia mai fatto.

Accompagnato quasi esclusivamente dal solo pianoforte, qui Denis canta una relazione d’amore che sembra ormai terminata. A parer mio, come inizio non c’è male e possono confermarlo le seguaci di Dosio, che stanno già impazzendo per questa romantica canzone, scritta dall’interprete e prodotta da Federico Tazzoli.

non mi tocchi copertina brano denis dosio

Denis Dosio – Non mi tocchi testo

downloadDownload su: AmazoniTunes

Ricordo che mi amavi quando amavo te
ricordo quelle sere insieme dentro quell’hotel
eravamo insieme, baby, ci bastava questo
mi bastava averti e non contava il resto
ti avrei salvata dalla gente che c’è in giro
protetta dalle tue incertezze, col sorriso
io che ti aspettavo come fammi un buon Natale
ed è il regalo che nessuno voleva scartare
tu che sei più bella di mille tramonti
io che ho sempre scelto te, spero che non ti scordi
trasparente come l’acqua quando ho troppa sete
sei il quadro più bello che Dalì potesse avere.

Ora guardo la stanza e sembra vuota perché
io ti penso ma giuro un motivo non c’è
e che non mi tocchi, quando tu dici che
ti guardo con questi occhi di chi è fuori di se.

La più bella a San Lorenzo ma senza cadere
come fai te con le comete
io che la osservavo sotto a quella spiaggia
ma non mi accorgevo di averla nelle le mie braccia
e sorridi, che sei bella anche se non ci sono
non mi piace se mi fissi con quegli occhi tristi
ora sembra tutto finto, pure ciò che provo
quando poi ti arrabbi, beh, sembra che mi somigli
quando sei li che perdeva tutto male
e che quando mi parli che io resto triste uguale
ora dimmi che rimani qui con me
ora che sei nulla, proprio ciò che ero per te.

Ora guardo la stanza e sembra vuota perché
io ti penso ma giuro un motivo non c’è
e che non mi tocchi, quando tu dici che
ti guardo con questi occhi di chi è fuori di se (fuori di se).


Ascolta su: