Dani Faiv – Facce Finte feat. Gianni Bismark: audio e testo della nuova canzone

0

I rapper Dani Faiv e il romano Gianni Bismark hanno unito le forze in Facce Finte, traccia numero cinque inserita in Scusate, album di Dani uscito il 30 aprile 2020.

Il testo e l’audio di questa canzone, scritta dai due rapper e prodotta da Strage, al secolo Luca Galeandro. Ricordo che nel disco sono presenti sette inediti, mentre il 29 maggio uscirà un progetto discografico ancora più atteso battezzato “Scusate se esistiamo”, composto da undici nuove canzoni e collaborazioni con importantissimi esponenti della scena hip hop nazionale, su tutti Gemitaiz, Fabri Fibra, Shiva e Vegas Jones, senza naturalmente nulla togliere al nuovo disco e agli altrettanto importanti featuring con artisti quali il capitolino Tiziano Menghi, aka Gianni Bismark, Jake La Furia, Salmo, Lazza, Nitro, Hell Raton & Jack The Smoker.

copertina album scusate

Facce Finte testo

downloadDownload su: AmazoniTunes

[Str. 1: Gianni Bismark]
Ehi, ah, ehi
Ma dimme de che parli
Io dipingo i miei testi
E divido contanti solo coi fratelli
Sì, ma in modi diversi
E tu dentro ai miei occhi ti perdi
Zero sorrisetti, voglio mazzette coi soldi dell’altri
Sorriso sui denti, poi sto in pace coi sensi
Er bacio de Giuda che pensi da darmi è meglio evitarlo
Promattalo a n’altro, cerco riparo, sto qua con Dani e canto
Sono sul microfono attento
Metto du’ barre per tempo, occhio che già stamo al terzo
Me guardi e lo sai che non scherzo
Sono anni che osservo, mentre mi parli lo sento
Fumo che meglio me sento
Se un giorno nascerà mi fijo, te porta rispetto
Che il cognome è sempre quello
Guarda non stiamo ridendo
Se sbaglio ritento
Stai sempre in ritardo
Guarda che manco te sento
Fumo e manco ce penso

[Rit.]
Vedo solo facce finte, yeh
Ho un’altra mano che si stringe, yeh
Stavo solo perché per tutti non ero te
Ora sono sopra al piano, sì, di quell’hotel
Vedo solo facce finte, yeh
Un’altra mano che si stringe, yeh
Stavo solo perché per tutti non ero te
Ora sono sopra al piano, sì, di quell’hotel
Sì, di quell’hotel

[Str. 2]
Voglio così tanti soldi che non stanno in casa
Perché fuori il mondo è freddo come tramontana
Fai quello col cuore freddo ma non sei Montana
Stai perdendo solo tempo, hai una settimana, na-na-na-na

Io non so se ci vedi
Tory Lanez è allo stereo
Fra’, che colpo di genio
Fatti un colpo sei un genio
Meglio che ti fai serio (yah)
Roba fresh tu sei senior (yah)
Sono al sette e non segno
Sono per nascere il segno (wow)
Vogliono mordere
Ma non sanno fo*tere
Questi che andrebbero a zoccole
Per avere coccole
Palle che girano trottole
Avanti camminano ma puoi solo correre
Ma tu sai rincorrere
Curiamo il disordine
Ho un viso creep però ne fumo già un po’ da un tot
Mi copre proprio molto bene questa tuta al nord
Con Gianni, fra’, mi guardo, in un secondo è già jackpot
Hai preso tutti quanti in giro però a me no

[Rit.]
Vedo solo facce finte, yeh
Un’altra mano che si stringe, yeh
Stavo solo perché per tutti non ero te
Ora sono sopra al piano, sì, di quell’hotel
Vedo solo facce finte, yeh
Un’altra mano che si stringe, yeh
Stavo solo perché per tutti non ero te
Ora sono sopra al piano, sì, di quell’hotel
Sì, di quell’hotel


Ascolta su: