Don Joe – Cos’è l’amore feat. Ketama126, Franco126 & Franco Califano: audio e testo del nuovo singolo

0

Leggi il testo e ascolta Cos’è l’amore, singolo del producer milanese Luigi Florio, in arte Don Joe, con la collaborazione di Ketama126, Franco126 e la voce dell’indimenticabile Franco Califano.

Disponibile ovunque da venerdì 20 settembre 2019 via RCA Records, questo pezzo è a dir poco speciale, in quanto si tratta di una delle ultime composizioni del compianto cantautore scomparso nel 2013, che abbiamo modo di ascoltare nel ritornello.

Ad impreziosire la traccia, una strofa del rapper di Latina, Piero Baldini, aka Ketama126, e una del cantautore e rapper romano Federico Bertollini, in arte Franco126. La canzone è stata firmata dai quattro artisti con la collaborazione di Alberto Laurenti.

copertina canzone Cos’è l’amore by don joe

Don Joe, Ketama126, Franco126 & Franco Califano – Cos’è l’amore Testo

downloadDownload su: AmazoniTunes

[Intro: Franco Cal.]
Adesso cantano l’amore
Adesso scrivono l’amore
Non c’è argomento oltre l’amore
Non c’è nient’altro da cantare
Ma pochi sanno il suo valore
Qualcuno accenna il suo dolore
Tanto fa rima con il cuore
(Do-Do-Do-Do-Don Joe)
Ma pochi sanno che cos’è

[Ketama]
(Kety) Io non so cos’è l’amore (nah)
Ma so che io la voglio e lei lo vuole (seh)
Voglio farmi del male e poi farti del male
Perché non esiste il piacere senza dolore (nah), ehi
Lo facciamo hardcore (hardcore), yah
Finché ci si spezza il cuore, ehi
Ogni cosa bella poi muore (muore), yah
Ha vita breve come un fiore (fiore)
A volte mi sento un vigliacco (ehi)
Per innamorarsi ci vuole coraggio (yah)
Dormo steso su un fianco, dall’altro lato (oh)
Il mio cuore di ghiaccio (ehi)
Il tuo cuore è in ostaggio (brr), ehi
Non credermi quando ti dico che t’amo (nah), sono solo ubriaco
Il mio cuore nevica (yah)
Aspetto primavera (ehi)
Dentro il mio cuore nevica (brr)
E solo tu puoi scioglierla.

[Rit.: Franco Cal.]
Adesso cantano l’amore
Adesso scrivono l’amore
Non c’è argomento oltre l’amore
Non c’è nient’altro da cantare
Ma pochi sanno il suo valore
Qualcuno accenna il suo dolore
Tanto fa rima con il cuore
Ma pochi sanno che cos’è.

[Franco]
Ci siamo perduti, tra banchi di nubi
Da fiumi di dubbi siamo usciti zuppi, un po’ disillusi
Un po’ più insicuri
E le nostre anime inquiete torneranno quelle di due sconosciuti
E gli attimi passati insieme mi sembrerà un altro ad averli vissuti
Volersi accanto e allo stesso tempo sentire di volersi dire: “Addio”
Io prendo tempo con un pretesto, torno sui passi dopo che mi avvio
Col respiro affannato rincorro un sorriso che scappa (che scappa, che scappa)
Siamo fiori annegati tra le ortiche e tra l’erba alta.

Non so cos’è l’amore, forse è una contraddizione
Una lucida follia, un bluff a carte scoperte
Stringersi forte soltanto per lasciarsi andare via
Non so cos’è l’amore, ma piango sempre quando il giorno muore
E chissà com’è che c’è il sale
Sia in fondo alle lacrime che dentro al mare
Ed avrai mille vite da rifarti senza me
E un tuffo al cuore mi ricorderà di te, chissà perché.

[Franco Cal.]
Adesso cantano l’amore
Adesso scrivono l’amore
Non c’è argomento oltre l’amore
Non c’è nient’altro da cantare
Ma pochi sanno il suo valore
Qualcuno accenna il suo dolore
Tanto fa rima con il cuore
Ma pochi sanno che cos’è.


Ascolta su: