Vyncent – Ti voglio male: testo e video ufficiale

0

Ti voglio male è il singolo di debutto del cantautore campano Vincenzo Scafarto in arte Vyncent, pubblicato nei negozi digitali il 17 luglio 2015 per Fm Records. Uno dei protagonisti del talent show Forte Forte Forte condotto da Raffaella Carrà debutta nel difficilissimo mercato discografico con questa simpatica canzone, disponibile anche nelle principali piattaforme streaming. Ecco la copertina del brano:

vyncent-ti-voglio-male-cover

L’inedito è stato scritto dal barbuto interprete e prodotto dall’arrangiatore e compositore Francesco Cataldo, anch’egli conosciuto durante il programma andato in onda su Rai 1.

Si tratta di un pezzo pop in stile anni ’50 ma allo stesso tempo moderno, accompagnato da un divertente e colorato video ufficiale diretto da Daniele Pugliese e Simone Petrella, mentre le coreografie sono opera di Massimiliano Balestra.

Per vedere su Youtube questo filmato cliccate sull’immagine sottostante, dopo la quale trovate le parole da noi trascritte.

ti-voglio-male-video-vyncent

Testo Ti voglio male – Vyncent (Digital Download)

(alcune parole non siamo riusciti a decifrarle. Se volete completare il testo della canzone lasciate pure un commento)

Tu lo sai
non ho creduto mai all’eternità
giurai, che è sempre è sempre relativo ma
ci sei, e l’infinito è qua
nell’infamarti a vita

Sarà come quando fuori piove
e l’ombrello è lì a giocare
dove non ti batte il sole
prendilo come un dono d’amore
prendi tutto tranne me
ti voglio tanto ma
ti voglio ma
ti voglio ma
ti voglio male

Who the fuck you think you’re talking to?

Ma, ti voglio ma
ti voglio ma
ti voglio male

Tu chi sei
sorrisi falsi e frasi grosse
tatuate sulla pelle con penna Replay
ma dai
qui l’indelebile
è il mio deliberato odiare

Sarà come quando fuori piove
e l’ombrello è li a giocare
dove non ti batte il sole
prendilo come un dono d’amore
prendi tutto tranne me
ti voglio tanto ma
ti voglio ma
ti voglio ma
ti voglio male

Ma, ti voglio ma
ti voglio ma
ti voglio male

(maledico il malumore, che mi vuole ammalare, ma ti dico a malincuore, ti voglio tanto male)
(maledico il malumore, che mi vuole ammalare, ma ti dico a malincuore..)
ti voglio male

Sarà come quando fuori piove
e l’ombrello è li a giocare
dove non ti batte il sole
prendilo come un dono d’amore
prendi tutto tranne me
ti voglio tanto ma
ti voglio ma
ti voglio ma
ti voglio male

Ma, ti voglio ma
ti voglio ma
ti voglio male

Grazie a Urania per la correzione.