Train – Call Me Sir feat. Cam & Travie McCoy: video, testo e traduzione

0


Il 23 maggio 2018 i Train hanno rilasciato il nuovo singolo che si intitola Call Me Sir, interessante brano che vede la collaborazione del cantautore e rapper Travie McCoy e della cantautrice country americana Camaron Marvel Ochs, in arte Cam.

La rock band statunitense multiplatino, premiata con numerosi Grammy Awards, vi presenta questa nuova canzone, scritta dal frontman Pat Monahan e prodotta da William Wiik Larsen.

Caratterizzato da un coinvolgente ritornello, il testo del brano (tratto da una storia vera), descrive cosa si prova a frequentare qualcuno che innalza il tuo status sociale.

Link Sponsorizzati

Il lyric video è stato diretto da Tom Readdy & Lucy Dawkins ed è possibile vederlo cliccando sull’immagine, dopo la quale accedete ai testi.

call-me-sir-lyric-video

Train – Call Me Sir testo e traduzione (Download)

[Chorus: Pat Monahan]
When I ride by myself
I don’t ever get no help
But when I roll up with her
Everybody calls me sir
No matter how long I stay
They never ever know my name
But when I walk in with her
Everybody calls me sir

[Ritornello: Pat Monahan]
Quando giro da solo
Non ricevo mai alcun aiuto
Ma quando mi presento con lei
Tutti mi chiamano signore
Non importa per quanto tempo rimango
Non conoscono mai il mio nome
Ma quando entro con lei
Tutti mi chiamano signore

[Verse 1: Pat Monahan]
Northern California, same old Friday night
Tend to be invisible underneath these city lights
Then I met my baby, felt like I struck gold
Now they treat me like royalty everywhere I go
Oh, oh, oh, oh

[Strofa 1: Pat Monahan]
California del Nord, solito vecchio venerdì sera
Tendo ad essere invisibile sotto queste luci cittadine
Poi ho incontrato il mio tesoro, mi sentico come se avessi trovato l’oro
Ora ovunque io vada mi trattano come un re
Oh oh oh oh

[Chorus: Pat Monahan]
When I ride by myself
I don’t ever get no help
But when I roll up with her
Everybody calls me sir
No matter how long I stay
They never ever know my name
But when I walk in with her
Everybody calls me sir




[Ritornello: Pat Monahan]
Quando giro da solo
Non ricevo mai alcun aiuto
Ma quando mi presento con lei
Tutti mi chiamano signore
Non importa per quanto tempo rimango
Non conoscono mai il mio nome
Ma quando entro con lei
Tutti mi chiamano signore

[Post-Chorus: Pat Monahan]
Oh, oh, oh, oh, oh, oh, oh
Call me sir
Oh, oh, oh, oh, oh, oh, oh
Oh, oh, oh, oh

[Post-Ritornello: Pat Monahan]
Oh, oh, oh, oh, oh, oh, oh
Mi chiamano signore
Oh, oh, oh, oh, oh, oh, oh
Oh oh oh oh

[Verse 2: Cam]
I ain’t goin’ nowhere unless he’s there with me
‘Cause I don’t stand in line no more, admissions always free
He could break the law, he could break your heart in two
But I promise that you won’t care when he smiles at you
Oh, oh, oh, oh

[Strofa 2: Cam]
Non vado da nessuna parte a meno che lui non è lì con me
Perché non faccio più la fila, ammissioni sempre libere
Potrebbe infrangere la legge, potrebbe spezzarti il ​​cuore in due
Ma sono sicura che non t’importerà quando ti sorriderà
Oh oh oh oh

[Chorus: Pat Monahan]
When I ride by myself
I don’t ever get no help
But when I roll up with her
Everybody calls me sir
No matter how long I stay
They never ever know my name
But when I walk in with her
Everybody calls me sir

[Ritornello: Pat Monahan]
Quando giro da solo
Non ricevo mai alcun aiuto
Ma quando mi presento con lei
Tutti mi chiamano signore
Non importa per quanto tempo rimango
Non conoscono mai il mio nome
Ma quando entro con lei
Tutti mi chiamano signore

[Post-Chorus]
Oh, oh, oh, oh, oh, oh, oh
Call me sir
Oh, oh, oh, oh, oh, oh, oh
Call me sir
Oh, oh, oh, oh, oh, oh, oh
Call me sir
Oh, oh, oh, oh, oh, oh, oh
Oh, oh, oh, oh

[Post-Ritornello]
Oh, oh, oh, oh, oh, oh, oh
Chiamarmi signore
Oh, oh, oh, oh, oh, oh, oh
Chiamarmi signore
Oh, oh, oh, oh, oh, oh, oh
Chiamarmi signore
Oh, oh, oh, oh, oh, oh, oh
Oh oh oh oh

[Verse 3: Travie McCoy]
Every time we hit the streets it’s like a world premiere
She makes me feel like Sia swinging from that chandelier
Went from marginally famous to the top of the A-list
And just for future reference, here’s a tip Mr. Belvedere
Never judge a book by it’s cover
And never judge an ugly duckling by his mother
The frog prince got kissed, her lips granted his wish
It’s a sad world when your net worth determines your lover, but
What would I ever do without you, huh?
Prolly wouldn’t have a clue without you
But one things for sure when I pull up with her
Don’t refer to me as Travie, you can

[Strofa 3: Travie McCoy]
Ogni volta che andiamo in strada è come un’anteprima mondiale
Mi fa sentire come Sia che penzola da quel lampadario
Sono passato dal leggermente famoso a una star di serie A
E per il futuro, ecco un consiglio Mr. Belvedere
Non giudicare mai un libro dalla copertina
E non giudicare mai un brutto anatroccolo da sua madre
Il principe ranocchio è stato baciato, le sue labbra (di lei) hanno esaudito il suo desiderio
È un mondo triste quando il tuo patrimonio netto decide con chi devi stare, ma
Cosa farei senza di te, eh?
Probabilmente non avrei idea senza di te
Ma una cosa è certa quando mi avvicino a lei
Non chiamarmi Travie, puoi

[Outro: Pat Monahan]
You can call me sir
What would I ever do without you?
What would I ever do without you?
Call me sir
What would I ever do without you?
Call me sir
What would I ever do without you?
What would I ever do without you?
Call me sir
What would I ever do without you?
Call me sir

[Conclusione: Pat Monahan]
Puoi chiamarmi signore
Cosa farei mai senza di te?
Cosa farei mai senza di te?
Chiamami signore
Cosa farei mai senza di te?
Chiamarmi signore
Cosa farei mai senza di te?
Cosa farei mai senza di te?
Chiamami signore
Cosa farei mai senza di te?
Chiamami signore